Menu

Us Grosseto. Lievitano le quotazioni del mediano biancorosso

Crimi, 90' perfetti in azzurro Abile e arruolato per Padova

 GROSSETO. La giornata di martedì va giustamente dedicata a Marco Crimi. Stavolta, il centrocampista biancorosso è stato scelto da Ciro Ferrara come titolare della sua Under 21 che ieri ha battuto per 2-0 l'Ungheria a Casarano, nell'ambito delle qualificazioni ai prossimi Europei di categoria. Ebbene, se a Istanbul Crimi era entrato in campo nell'ultima mezzora, stavolta ha giocato per tutti i 90', svolgendo al meglio quel che meglio gli riesce in mezzo al campo. Una prestazione perfetta, di quelle che siamo abituati ad ammirare al Carlo Zecchini.  Crimi oggi torna a disposizione di mister Giannini che già gongola all'idea di riaverlo per la delicata trasferta di Padova di sabato prossimo, al pari di Caridi.  A questo punto, un rientro fondamentale, quello appunto di Crimi, in mezzo al campo. Ancora giovane, ma ormai perno di questa squadra e tutti si sono accorti della sua assenza nelle partite contro Nocerina e Varese. Se continua così, il prossimo giugno a gongolare sarà il presidente Piero Camilli che per riscattarlo dal Bari, la scorsa estate, ha investito dei bei soldi.  Ma già oggi, il valore di mercato di Crimi è certamente cresciuto e, minimo, vale già il doppio di quanto speso dal presidente biancorosso.  L'estate prossima, insomma, chi vorrà portarsi via questo nazionale dovrà sborsare dei bei soldoni. Al pari di un altro giovane, ovvero quel Ronaldo che pure a centrocampo prosegue nel suo ottimo percorso di crescita, tanto che nella disfatta con il Varese è certamente stato uno dei pochi a salvarsi. Crimi (scadenza 2013), Ronaldo (2014) e non solo, sono biancorossi.  Anche Antei, altro nazionale Under 21 (ormai in rampa di lancio anche col Grifone), sicuramente verrà riscattato dal Grosseto e contro riscattato dalla Roma, per un'altra operazione più che vantaggiosa per i torelli. Se poi anche Sforzini continuerà a segnare con questa regolarità, davvero il Grosseto si presenterà all'Ata Hotel di Milano con una delle "vetrine" migliori dove fare shopping, ma non certo con a prezzi di "saldi".  Ecco quindi che malgrado il momento non proprio esaltante, sotto l'aspetto dei risultati, c'è di che sorridere in prospettiva.  Non dimentichiamo mai infatti che il vero obiettivo del Grifone è il mantenimento della categoria e che esso passa, inevitabilmente, attraverso un notevole esborso economico di un Piero Camilli che non può che essere felice se la quotazione dei suoi pezzi migliori continua a lievitare. Solo cedendo i pezzi migliori infatti è possibile finanziare poi
un'altra stagione tra i cadetti a buon livello. In attesa del ritorno anche di un Lupoli che potrebbe aggiungersi alla "gioielleria".  Questo pomeriggio intanto, partitella al sussidiario. Occasione per capire dove mister Giuseppe Giannini pensa di metter mano per l'impegnativa trasferta di Padova.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare