Menu

La decisione in seguito ai disordini avvenuti in gara 4 di finale scudetto contro Valdagno

Sul Follonica Hockey la scure del giudice

Due turni di squalifica al campo, mille euro di multa, il ds sospeso 3 mesi

 FOLLONICA. Sono arrivate ieri le decisioni del Giudice Unico Nazionale per l'hockey su pista per gara 4 di finale scudetto fra Banca Etruria Follonica e Valdagno. Anche a causa precedenti le sanzioni sono pesanti: due turni di squalifica al campo di gioco e 1000 euro di multa «perché alla fine del primo tempo alcuni sostenitori rompevano con pugni il plexiglass fra tribuna e panchina».  «Mentre uno dei sostenitori locali - scrive il giudice - ne lanciava un frammento contro i giocatori del Valdagno che stavano rientrando negli spogliatoi colpendone uno (Dario Rigo), che comunque riusciva a portare a compimento la partita». Nel prosieguo della gara veniva invece lanciato in pista dell'alcool che raggiungeva il direttore di gara, oltre a sputi contro i giocatori del Valdagno (seconda recidiva).  Le dichiarazioni del direttore sportivo Simone Pantani a fine gara sono invece costate 90 giorni di sospensione da ogni carica ed incarico al dirigente azzurro reo, secondo l'interpretazione del giudice sportivo, di aver proferito frasi «gravemente offensive nei confronti di uno degli ufficiali di gara del quale non condivideva l'operato arbitrale». Le decisioni del Giudice si concludono infine con la sanzione di 250 euro inflitta alla società del Valdagno in quanto alcuni tifosi della squadra colpivano con sputi i giocatori del Follonica durante la partita.  A meno quindi di revisioni dei provvedimenti, Banca Etruria Follonica sarà costretta a giocare lontano da casa (è la prima volta in tempi recenti, visto che negli ultimi due anni le squalifiche si sono limitate all'obbligo di giocare gare a porte chiuse, contro il Valdagno un anno fa e contro
il Viareggio pochi mesi fa) le prime due gare ufficiali casalinghe della prossima stagione, verosimilmente gli impegni di coppa Italia (la finale di Supercoppa si gioca comunque in casa della vincitrice dello scudetto, quindi a Valdagno). Dopo la beffa, insomma, ecco il danno economico. (m.nan)

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro