Quotidiani locali

Vai alla pagina su Toscana economia
Tornano i corsi avanzati di chirurgia robotica a livello internazionale
ospedale misericordia 

Tornano i corsi avanzati di chirurgia robotica a livello internazionale

Si svolgeranno a novembre Il primo sarà tenuto da un luminare di Hong Kong, il secondo dedicato al colon retto dal dottor Paolo Pietro Bianchi

GROSSETO. La chirurgia robotica e il suo insegnamento sono un’eccellenza della sanità grossetana che oltrepassa i confini nazionali. A fine novembre, alla Scuola internazionale di Grosseto, riprendono i corsi avanzati di chirurgia robotica, dopo i "base" di metà maggio, quando all’ospedale Misericordia esperti provenienti da tutta Italia alternarono lezioni frontali e interventi di chirurgia robotica in diretta, eseguiti nelle sale operatorie. Stavolta è diverso.

I corsi sono due, entrambi avanzati. Il primo (dal 26 al 28 novembre) lo terrà Chung Ngai Tang, a capo della Divisione di Chirurgia epato-biliare al Pamela Youde Nethersole Eastern Hospital di Hong Kong. L’altro (dal 28 al 30 novembre), dedicato al colon retto, verrà condotto da Paolo Pietro Bianchi, a capo della divisione di Chirurgia generale e miniinvasiva, del Misericordia e coordinatore della Scuola internazionale di chirurgia robotica di Grosseto.

Da un paio di giorni sono aperte le iscrizioni, a numero chiuso. Tra i docenti anche due nomi molto noti a Grosseto: Andrea Coratti e Pier Cristoforo Giulianotti, fondatore e direttore della scuola. Il programma è articolatissimo con videoconferenze e collegamenti diretti con le sale operatorie di tre continenti, una copertura web che permetterà ai partecipanti di assistere passo passo a interventi compiuti da una consolle, in maniera interattiva, facendo domande ai docenti, con il supporto di video proiettati contestualmente. Come già accaduto in passato si tratta di corsi che offrono grandi opportunità di crescita per i professionisti che approcciano la Chirurgia robotica. Quella di Grosseto, peraltro, è l’unica scuola di robotica pubblica, completamente gestita dalla Asl Toscana sud est e l’obiettivo principale è trasmettere competenze e formare i chirurghi nel campo della robotica ormai così attuale e indispensabile nella medicina interventistica Dal 2003, anno in cui la scuola è stata fondata dal professor Pier Cristoforo Giulianotti, fino a oggi si sono formati oltre 900 chirurghi provenienti da tutta Italia e da diversi Paesi del mondo. Negli anni, l’ospedale grossetano è diventato un centro di eccellenza per la robotica e un polo di formazione internazionale. Solo nel 2017 sono stati eseguiti al Misericordia 406 interventi con il robot, una casistica mai raggiunta.

Attualmente a Grosseto vengono effettuate operazioni di robotica, con rigidissimi criteri di appropriatezza, su esofago, stomaco, fegato, pancreas, colon-retto, più la chirurgia ginecologica e urologica. La chirurgia

mininvasiva ad alta tecnologia è in grande diffusione. Si tratta di chirurgia ad alta precisione che consente di ridurre le complicanze, tra cui la perdita di sangue, con tutta una serie di vantaggi per il paziente che portano alla possibilità di eseguire interventi sempre più complessi.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro