Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il maestro del buddismo Norbu è diventato commendatore

Nel 1981 fondò sull’Amiata Merigar, sede europea della comunità Dzogchen L’onorificenza è stata consegnata dalla prefetta a nome del Capo dello Stato

arcidosso

Il professor Namkhai Norbu è Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli ha conferito l’importante onorificenza su proposta della presidenza del consiglio dei ministri che è stata consegnata al maestro Norbu dalla prefetta di Grosseto Cinzia Torraco, alla presenza del sindaco di Arcidosso Jacopo Marini e del presidente del consiglio regionale Eugenio Giani.

Il commendatorato è un riconoscimento per «ricompensare ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

arcidosso

Il professor Namkhai Norbu è Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli ha conferito l’importante onorificenza su proposta della presidenza del consiglio dei ministri che è stata consegnata al maestro Norbu dalla prefetta di Grosseto Cinzia Torraco, alla presenza del sindaco di Arcidosso Jacopo Marini e del presidente del consiglio regionale Eugenio Giani.

Il commendatorato è un riconoscimento per «ricompensare benemerenze acquisite verso la nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nell’impegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari».

«Mi sento particolarmente legato a questo territorio – ha detto Namkhai Norbu – di straordinaria bellezza e magnetismo, dove abbiamo fondato Merigar».

Il valore dell’uomo, l’eccezionalità dell’impegno e il contributo alla società, nonché la valenza di Merigar e del territorio amiatino li hanno sottolineati sia la prefetta Torraco che il presidente Giani che hanno messo in luce i meriti e la grande preparazione di Norbu, uomo di pace.

Del legame della comunità di Merigar e di Norbu col territorio e le genti amiatine, ha rimarcato l’importanza il sindaco Marini che si è soffermato a illustrare «lo spessore culturale e spirituale di questo grande uomo di pace».

Con l’onorificenza di commendatore, consegnata dalla prefetta a nome del presidente della Repubblica, sono stati donati al maestro tibetano due stendardi, rispettivamente da Marini e da Giani.

Nel primo stendardo sono ricamati i segni identificativi delle associazioni di Arcidosso, mentre nel secondo compaiono gli stemmi dei quattro comuni di Arcidosso, Castel del Piano, Santa Fiora e Seggiano.

L’attività del maestro Norbu è straordinaria: fu lui che fondò Merigar nel 1981, mettendo la prima pietra alla costituzione della comunità buddista sull’Amiata.

Proveniente dal Tibet, è stato docente di lingua e letteratura tibetana all’Orientale di Napoli. Il suo impegno accademico e il suo pensiero hanno avuto risonanza internazionale: ha fondato l’Istituto Internazionale di Studi Tibetani Shang Shung, la Shang Shung Edizioni e la Ong Asia onlus, per progetti diretti di aiuto alla popolazione tibetana. E ha dato vita alla Comunità Dzogchen Internazionale la cui sede europea è proprio Merigar il cui cuore è il gompa, il tempio buddista, a forma ottagonale, ideato dallo stesso Namkhai Norbu e inaugurato, nel 1990, da Sua santità il quattordicesimo Dalai Lama Tenzin Gyatso, meta di pellegrinaggio per i fedeli buddhisti di tutto il mondo. —