Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Gavorrano, travolge una coppia in bici e scappa

La ragazza al volante ha poi forato: ha portato l’auto dal gommista e ha preso una vettura sostitutiva per andare al lavoro. Così è stata rintracciata

GAVORRANO. Avrebbero dovuto fermarsi dopo aver preso in pieno i due ciclisti che stavano percorrendo la vecchia Aurelia all’altezza di Gavorrano, invece la coppia a bordo di una Renault Clio bordeaux nuova, ha tirato dritto, senza preoccuparsi minimamente dei feriti che si trovavano a terra. L’incidente è avvenuto ieri mattina intorno alle 11, in un momento in cui la strada che da Scarlino porta a Gavorrano è molto frequentata.

I ciclisti colpiti dall’auto, una coppia di fiorentini, sono cadu ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

GAVORRANO. Avrebbero dovuto fermarsi dopo aver preso in pieno i due ciclisti che stavano percorrendo la vecchia Aurelia all’altezza di Gavorrano, invece la coppia a bordo di una Renault Clio bordeaux nuova, ha tirato dritto, senza preoccuparsi minimamente dei feriti che si trovavano a terra. L’incidente è avvenuto ieri mattina intorno alle 11, in un momento in cui la strada che da Scarlino porta a Gavorrano è molto frequentata.

I ciclisti colpiti dall’auto, una coppia di fiorentini, sono caduti rovinosamente a terra ed è stata la donna ad avere la peggio: ha riportato la frattura della clavicola e vari traumi, tanto che è il 118 ha richiesto l’intervento di Pegaso che si è poi diretto verso le Scotte di Siena. L’uomo è rimasto invece praticamente illeso.

La coppia si trovava in vacanza in Maremma, ospite di una coppia di amici. Sul luogo dell’incidente è intervenuta la polizia municipale di Gavorrano e i sanitari del 118. In molti hanno assistito alla scena e tra quelli che sono accorsi in aiuto dei due ciclisti c’è stato anche chi è riuscito a rilevare il numero della targa della Clio che, a detta dei testimoni, avrebbe causato l’incidente. Ma l’auto che dopo lo scontro ha continuato il suo cammino, ha fatto una sosta prima di ripartire dal gommaio. Aveva forato.

Ma nello scontro, la Clio ha perso anche lo specchietto anteriore destro e per riparare il danno i due che erano a bordo hanno quindi scelto di fermarsi prima dal gommista più vicino, ovvero l’officina Pagliuchi di Bagno di Gavorrano, che si trova a 3 chilometri di distanza dal luogo dell’incidente, poi di portare la Clio a riparare in un’officina poco lontana.

La coppia è arrivata in officina fermandosi fuori, di fianco alla rotonda: «Abbiamo sentito l’auto arrivare – racconta al Tirreno il gommista – la ruota era completamente a terra e produceva un rumore forte, tanto che ha richiamato la nostra attenzione. La ragazza poi è entrata e ci ha chiesto di darle una mano, così sono intervenuto e ho montato la ruota di scorta».

I due, entrambi sui venticinque anni, non hanno raccontato nulla di quanto appena accaduto, limitandosi a dire di avere molto fretta: «La macchina effettivamente era danneggiata – continua il meccanico – lo specchietto mancava e c’erano diversi segni tra la ruota e lo sportello. I due però sembravano molto di fretta, lei ha detto qualcosa sul turno di lavoro, mentre lui è rimasto quasi tutto il tempo all’interno dell’auto».

La gomma è stata sostituita, la ruota cambiata e la ragazza ha poi portato la Clio dal meccanico, dove ha preso un’auto sostitutiva ed è andata al lavoro a Follonica. Grazie alla targa dell’auto che era stata segnalata da alcuni testimoni, la polizia stradale è riuscita a trovare la ragazza, una ventenne che abita a Bagno di Gavorrano. Era al lavoro, quando l’hanno trovata: la sua auto è stata sequestrata e lei è stata denunciata.