Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Uso di materiali locali nel cencio della Secondi

CAMPAGNATICODaniela Secondi è l’artista che ha dipinto il drappellone del palio 2018. Lo ha presentato mercoledì alla platea di Campagnatico. Grossetana, figlia d’arte (la madre Adele Giorgetti non...

CAMPAGNATICO

Daniela Secondi è l’artista che ha dipinto il drappellone del palio 2018. Lo ha presentato mercoledì alla platea di Campagnatico. Grossetana, figlia d’arte (la madre Adele Giorgetti non ha mai smesso di dipingere), vicina a Graziella Battigalli e Claudio Amerighi, la Secondi è stata scelta dalla Pro Loco per la sua vocazione alla ricerca e alla sperimentazione, elemento caratterizzante della sua attività artigianale e artistica. Titolare del laboratorio “Vetrin Art”, in via Emili ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CAMPAGNATICO

Daniela Secondi è l’artista che ha dipinto il drappellone del palio 2018. Lo ha presentato mercoledì alla platea di Campagnatico. Grossetana, figlia d’arte (la madre Adele Giorgetti non ha mai smesso di dipingere), vicina a Graziella Battigalli e Claudio Amerighi, la Secondi è stata scelta dalla Pro Loco per la sua vocazione alla ricerca e alla sperimentazione, elemento caratterizzante della sua attività artigianale e artistica. Titolare del laboratorio “Vetrin Art”, in via Emilia 90-92, a Grosseto, ha messo, nel cencio, tutto il suo bagaglio tecnico-artistico, e in particolare le tecniche sull’uso creativo di materiali locali, da impiegare a supporto o a completamento delle opere pittoriche. Vi è raffigurata la Madonna delle Grazie con bambino, “colorata” con pigmenti puri di Bagnoli di Arcidosso, derivati di terra di siena e ocra. –