Quotidiani locali

grosseto 

Il postino suona anche di sera ma solo per i prodotti business

Da lunedì novità del sistema che comporta anche il recapito a giorni alterni Diminuita la corrispondenza tradizionale mentre sono in aumento i pacchi

GROSSETO

In Maremma partirà lunedì prossimo – il 10 settembre – la riorganizzazione di Poste italiane, un’autentica rivoluzione per adeguarsi ai tempi e alle mutate abitudini dei cittadini.



Questo modello interesserà inizialmente solo cinque Comuni della provincia – Castel di Piano, Follonica, Grosseto, Isola del Giglio e Monte Argentario – mentre nei restanti territori verrà introdotto il modello di recapito a giorni alterni (sia per i pacchi che per la corrispondenza ordinaria), come già previsto in buona parte d’Italia per quelle realtà che hanno bassi volumi di posta. Il postino suonerà al campanello dei grossetani anche di sera – perfino di sabato – ma solo per consegnare i cosiddetti prodotti business.



Tutto ciò in virtù di un crescente – elevatissimo – numero di acquisti online. Nel 2017 solo Poste Italiane ha movimentato tra Maremma e Amiata 190mila pacchi. Nel 2018 il boom sarà ancora più impressionante. Nei primi 8 mesi – dato aggiornato al 31 agosto – in provincia di Grosseto le consegne sono già oltre 203 mila. E l’azienda punta nel 2019 a incrementare ulteriormente l’attuale quota di mercato, che è intorno al venti per cento.



«Al di là della poesia – spiegano i comunicatori di Poste Italiane – ai cittadini interessa sempre meno che le bollettazioni arrivino un giorno dopo, a giorni alterni, perché i volumi di posta ordinaria sono bassissimi e il problema non è certo rappresentato dalle scadenze. Puntuale, anzi prima possibile, deve invece arrivare il pacco».

I dati in possesso di Poste Italiane registrano una generalizzata riduzione di utilizzo della posta tradizionale. È sempre più frequente il ricorso alla posta certificata, a internet, in luogo della carta e del francobollo. In pochi anni è cambiato il mondo e pretendere oggi un servizio universale su cinque giorni a settimana, secondo Poste Italiane, non ha più senso. La domanda del mercato è diversa.



Il boom dell’e-commerce richiedeva adeguate misure e proprio partendo da certi numeri Poste Italiane promette di assicurare una continuità in questo senso settando meglio la propria rete distributiva. Cosa significa è presto detto. In futuro si terrà conto della densità di popolazione di ogni comune, dei differenti volumi di corrispondenza. Da lunedì prossimo si prevedono consegne pomeridiane e nel weekend, investimenti in nuove tecnologie di distribuzione e automazione (per esempio i box nei centri commerciali o ai distributori di carburante, oltre che all’ufficio postale più vicino, dove ritirare il pacco), ridefinizione delle zone di recapito per una maggiore

efficienza del servizio e per ottimizzare il flusso delle consegne, mentre non saranno toccati orari e giorni di apertura dei 54 uffici postali presenti nel Grossetano, compresi i nove in città. Un accordo con le organizzazioni sindacali è stato sottoscritto di recente. —



TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro