Quotidiani locali

castiglione della pescaia 

«Attaccare il Comune sulla crisi del turismo è da irresponsabili»

L’assessora Lorenzini replica alla richiesta di dimissioni «Commissione speciale? C’è già la consulta comunale»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA

La richiesta di dimissioni per cattiva gestione da parte di Forza Italia per l’assessora al turismo Susanna Lorenzini, vengono respinte al mittente. «La gestione delle politiche di sostegno del turismo è un’azione di governo complessa che si esplica a più livelli, grazie all’osservazione di fenomeni economici che nascono da lontano - scrive Lorenzini - Cercare di semplificarla per gettare la responsabilità sull’amministrazione alla caccia del facile consenso è un modo irresponsabile di fare politica e non porta da nessuna parte».

Lorenzini entra poi nel merito: «L’amministrazione partecipa all’osservatorio e si interfaccia con la rete regionale per indirizzare le sue azioni a sostegno dell’offerta locale, mirate soprattutto a favorire politiche d’informazione, a valorizzare i punti d’attrazione come il museo di Vetulonia, la Casa Rossa e la riserva della Diaccia Botrona o il Borgo medioevale. Di sicuro il modello di turismo sta cambiando, offerta e domanda si incontrano on line e i tempi del cambiamento sono ridotti all’osso, più veloci spesso della capacità degli operatori locali di adeguarsi e dare risposte».

Poi conclude l’assessora: «I primi dati forniti dal Cst di Firenze fanno emerge un calo delle presenze nelle aree costiere degli italiani, che hanno preferito viaggi all’estero verso mete economicamente più vantaggiose come i paesi africani tornati sicuri, Croazia e Grecia. Anche i cali degli acquisti che poi, tanto vertiginosi non sono a dimostrazione di quanto poco il consigliere Michele Giannone (capogruppo di FI) vive il nostro paese, sono un trend generale dovuto a una serie di cause che richiedono analisi che faremo, senza cadere in semplicistiche considerazioni e facili populismi».

L’ultima analisi: «Quanto a come programmare gli eventi, da una parte l’opposizione chiede un turismo di qualità, poi si lamenta se si investe in un calendario improntato sulla cultura anziché sull’intrattenimento. E sulla commissione speciale richiesta da FI, basta dire che nelle commissioni consiliari permanenti esistenti, competenti in materia di

turismo per statuto, non è stata formulata nessuna proposta o alcun contributo, né le opposizioni ne hanno mai chiesto la convocazione e che è attiva e ben funzionante, grazie all’apporto positivo degli operatori turistici locali, la Consulta del Turismo comunale». — EN.GI.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro