Quotidiani locali

FOLLONICA 

Inceneritore la Lega va all’attacco di Benini

FOLLONICA«Siamo sempre più determinati ad impedire che venga riaperto l’inceneritore». Nel coro di proteste che si è sollevato dopo il via libera della Regione Toscana si aggiunge Roberto Azzi,...

FOLLONICA

«Siamo sempre più determinati ad impedire che venga riaperto l’inceneritore». Nel coro di proteste che si è sollevato dopo il via libera della Regione Toscana si aggiunge Roberto Azzi, esponente Lega di Follonica. «Noi follonichesi non l’abbiamo mai voluto l’impianto e non lo vogliamo – dice – perché ci priva della salute e compromette gravemente la voce principale della nostra economia: il turismo».

Sono molti gli spunti della protesta del leghista: lo studio del Cnr, la commissione d’inchiesta parlamentare, la mancata concessione da parte della Regione di una valutazione d’impatto sanitario, «fondamentale poiché sappiamo tutti che l’impianto scarica reflui ad elevato tasso di tossicità», dice. Azzi dà anche una lettura politica alla vicenda. «Noto come il Pd si interessi dei cittadini solo in prossimità delle elezioni e, vista la batosta presa alle ultime elezioni, stanno rinnegando quanto sostenuto per recuperare qualche voto – continua – Se fino a dicembre 2017 il sindaco Andrea Benini dichiarava, negli incontri con i dipendenti della Scarlino Energia, che la sua amministrazione “non è contraria all’incenerimento”, ora cambia idea. E dichiara che “l’amministrazione è contraria alla riapertura”. L’unica cosa che può fare a questo punto, visto che dice di volersi dimettere (dal Pd, ndr), è di dimettersi davvero e ritirarsi dalla scena politica».

Benini rimanda l’attacco al mittente. «Azzi non soltanto ha la memoria corta, ma dice il falso – risponde il sindaco – Questa amministrazione non ha mai auspicato la riapertura dell’inceneritore, ma sta lavorando da tempo per costruire un modello alternativo, basato sull’incremento della raccolta porta a porta e l’elaborazione di un modello alternativo a quell’impianto.

È evidente che è Azzi a fare attività di propaganda per aggraziarsi il favore degli elettori – conclude – Non ha mai ha preso la parola quando associazioni e partiti politici scendevano in piazza». –

ALFREDO FAETTI

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro