Quotidiani locali

massa marittima 

Cantieri e restauri e 80 nuovi posti auto

Con la fine dell’estate partono diverse sistemazioni che riguardano anche le Fonti dell’Abbondanza e Valpiana

massa marittima

Interventi sulle scuole del Comune, un cantiere a breve nella piazza centrale di Valpiana, il restauro delle fonti dell’Abbondanza e, novità attesa, 80 nuovi parcheggi all’ex Agraria. A Massa Marittima, con la fine della stagione estiva, diversi lavori interesseranno il territorio.

Il primo intervento è quello legato al restauro delle fonti dell’Abbondanza. «A settembre partiremo con il restauro della seconda arcata della fonte – spiega il sindaco Marcello Giuntini – i fondi, 50 mila euro, arrivano dal decreto Art Bonus. La gara è esperita e presto partirà il cantiere». Ma le novità per la fonte massetana potrebbero non essere finite visto che con l’Art Bonus è ancora possibile ottenere sconti fiscali per coloro che decidono di investire nel patrimonio pubblico italiano.

Anche Valpiana vedrà presto partire i lavori che interesseranno il centro storico: il progetto per la riqualificazione è pronto e l’importo alla base della gara è di 88mila euro. Ad essere interessati dal progetto generale saranno la chiesa barocca del Cristo Re realizzata nel 1700 ma che i recenti restauri hanno un po’ mascherato, il cinquecentesco palazzo dei Ministri con lo stemma mediceo in bella vista, la palazzina dei Carbonili e poi ovviamente la Ferriera di Valpiana risalente addirittura al 1300. «Si tratta del primo stralcio dei lavori – dice Giuntini – Stiamo lanciando l’appalto e dopo i tempi tecnici partirà l’allestimento del cantiere».

C’è poi la questione scuole perché il Comune ha scelto di partecipare con tre diversi progetto al bando della Regione Toscana per l’assegnazione di finanziamenti rivolti all’edilizia scolastica. «Siamo in una buona posizione della graduatoria – spiega Giuntini – e nel 2020 dovrebbero partire i lavori. Siamo poi ottimisti, a dispetto di quello che dice l’opposizione, rispetto al finanziamento per la palestra; si tratta di un’opera incompiuta iniziata con la precedente amministrazione alla quale cercheremo di dare una risposta».

Infine il tasto dolente dell’ex Agraria, quello che nei progetti doveva essere un quartiere residenziale del centro storico mai terminato. «Si è chiusa la fase preliminare della gara per le opere di urbanizzazione dello stralcio finale – dice Giuntini – nel giro di un paio di mesi

si prevede l’inizio dei lavori che permetteranno di avere circa ottanta posti auto in più in Cittanuova. Una cosa molto sentita dai residenti ma anche dai proprietari delle seconde case e che servirà a decongestionare l’area dei Chiassarelli dove il sabato si svolge il mercato». —

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro