Quotidiani locali

massa marittima 

Ospedale, Forza Italia si mobilita in Regione

MASSA MARITTIMALa discussione sul Sant’Andrea esce dai confini massetani e arriva in Regione. «L’ospedale di Massa Marittima funziona, perché mai depotenziarlo? La Regione fughi i dubbi sull’eliminazi...

MASSA MARITTIMA

La discussione sul Sant’Andrea esce dai confini massetani e arriva in Regione. «L’ospedale di Massa Marittima funziona, perché mai depotenziarlo? La Regione fughi i dubbi sull’eliminazione della reperibilità chirurgica notturna e nei giorni festivi», chiede il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Maurizio Marchetti, racchiudendo la domanda sul presidio in un’interrogazione presentata ieri alla giunta regionale, con cui si inserisce nel dibattito sulle prospettive del Sant’Andrea e sull’ipotesi di riduzione dei servizi chirurgici, riprendendo la denuncia dei giorni scorsi del coordinatore azzurro locale Sandro Marrini.

«Non avrebbe senso – prosegue il capogruppo di Fi – il presidio ha buone performance ed è un punto di riferimento irrinunciabile per i cittadini delle Colline Metallifere. Anche per le patologie tempo-dipendenti citate dal direttore generale della Asl Sud Est Enrico Desideri». Desideri che ha assicurato che non ci saranno tagli, ma che non ha fugato i dubbi azzurri. «Anche sulla scorta della replica fatta pervenire dai vertici della Asl ho voluto verificare – aggiunge Marchetti – poiché il direttore generale asserisce che l’obiettivo aziendale sia quello di “curare il paziente nell’ospedale più adatto al suo problema e non in quello più vicino” portando ad esempio i dati del 2017 e le modalità di presa in carico dei pazienti con infarto miocardico acuto, io sono andato a vedere cosa accade proprio per quel tipo di evento nell’ospedale di Massa Marittima. Ebbene: per la patologia tempo-dipendente citata da Desideri il Sant’Andrea nel 2017 presenta performance migliore rispetto alla media regionale e anche rispetto all’ospedale del capoluogo provinciale».

Ora la parola passa alla giunta. «Devono chiarire – conclude Marchetti – se le preoccupazioni circa l’eliminazione della reperibilità chirurgica notturna e nei giorni festivi presso l’ospedale Sant’Andrea abbiano fondamento, se vi siano investimenti

previsti a favore del presidio ospedaliero in oggetto per riqualificazione strutturale, strumentale e per il personale entro il 2020 ed eventualmente quali, nonché se vi siano stati investimenti dal 2015 ad oggi a favore del presidio». — A.F.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro