Quotidiani locali

A Follonica i rifiuti non vengono ritirati subito Il sindaco minaccia di chiedere l’indennizzo 

Immondizia in strada Benini vuole da Sei i danni di immagine

LA BATTAGLIAfollonicaIl Comune di Follonica contro Sei Toscana: se non svolgerà un servizio adeguato, l’amministrazione del Golfo si dice pronta ad avviare un procedimento per danno di immagine con...

LA BATTAGLIA

follonica

Il Comune di Follonica contro Sei Toscana: se non svolgerà un servizio adeguato, l’amministrazione del Golfo si dice pronta ad avviare un procedimento per danno di immagine con relativa richiesta economica.

È l’ennesima burrasca su Sei Toscana. Dopo le proteste di diversi sindaci, il primo a parlare esplicitamente di «danno di immagine» era stato qualche giorno fa il sindaco di Gavorrano Andrea Biondi: ora Follonica passa all’attacco.

A preoccupare di più il sindaco del Golfo Andrea Benini e la sua giunta è la situazione del porta a porta, che in molte zone della città non viene svolto puntualmente causando problemi al decoro urbano. Una città balneare del resto non dovrebbe avere rifiuti che stanziano ore fuori dalle case: soprattutto d’estate, sia per una questione d’immagine che per i cattivi odori che si sprigionano dall’immondizia.

Molte sono le lamentele arrivate al comune di Follonica sia attraverso il sito web che via social media. Da qui la decisione dell’amministrazione comunale di scrivere una lettera ad Ato Toscana Sud perché provveda ad intimare a Sei Toscana di svolgere il servizio in modo corretto ed efficiente. Dalla raccolta dei rifiuti alla pulizia delle strade: serve una maggiore attenzione altrimenti scatterà una richiesta per danni. «Già nelle scorse settimane l’amministrazione comunale aveva rivolto al gestore numerosi solleciti verbali senza, però, ottenere i risultati sperati – dicono dal municipio del Golfo – L’intervento del Comune ha avuto origine non soltanto dal compito di verificare ed esigere un ottimale svolgimento del servizio, ma anche dalle segnalazioni di molti residenti e turisti».

Il sindaco Benini rafforza l’accusa a Sei Toscana: non è solo una questione di pulizia e igiene urbana, ma d’estate è pure una faccenda d’immagine. «Il non corretto mantenimento dello standard di pulizia e di igiene urbana della città da parte di Sei Toscana ha comportato un pregiudizio all’immagine del nostro territorio nel periodo di massimo afflusso turistico – dice Benini – Per questo, abbiamo intimato un immediato ripristino del corretto svolgimento del servizio di raccolta rifiuti su tutto il territorio comunale, non solo per precisi obblighi contrattuali, ma per doveroso rispetto della cittadinanza. In questo contesto, un ringraziamento va agli operatori di Sei Toscana e alla cooperativa sociale che si è accollata, in tempi brevi, parte del lavoro che veniva svolto dal gestore. È grazie all’impegno degli operatori che viene assicurato il mantenimento di buoni standard di raccolta di rifiuti e pulizia degli spazi pubblici». Il Comune di Follonica ha chiesto ad Ato Rifiuti Toscana che venga valutata anche la possibilità di avviare un formale procedimento per l’indennizzo a favore dell’amministrazione per procurato danno di immagine. «L’inefficienza di Sei Toscana nel portare a termini i propri

compiti ha comportato per la città del golfo un disservizio importante, fino quasi a rendere vano l’impegno che tanti cittadini stanno mettendo nello svolgere la raccolta differenziata», concludono dal Comune. –

PAOLA VILLANI

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro