Quotidiani locali

orbetello 

Concorso stoppato e lei lo scopre per caso

ORBETELLOIl 2018 doveva essere, per Barbara Ambrosini, insegnante precaria di italiano e latino, l’anno dell’arrivo della cattedra di ruolo. Era tutto pronto: la stanza prenotata a Pistoia e la mente...

ORBETELLO

Il 2018 doveva essere, per Barbara Ambrosini, insegnante precaria di italiano e latino, l’anno dell’arrivo della cattedra di ruolo. Era tutto pronto: la stanza prenotata a Pistoia e la mente rivolta a quella prova che doveva sostenere nella prima settimana di settembre. Tutto è saltato e lei lo ha scoperto per caso. Nessuno l’ha avvertita.

La professoressa che nell’anno scolastico 2017-2018 ha insegnato al liceo Rosmini di Grosseto, è furibonda. «A marzo – racconta – era uscito il bando riservato ai docenti già abilitati. È emerso poi che il grosso problema per lo svolgimento del concorso era quello di comporre la commissione. Per alcuni classi di concorso sono stati trovati i membri e si è riuscito così a fare le prove entro agosto». Per Barbara l’iter è stato più lungo. «A luglio – aggiunge – hanno estratto la lettera da cui si parte, la U. Hanno fatto un calendario che partiva dai primi di settembre e finiva a novembre”». Il concorso prevedeva l’estrazione di un argomento 24 ore prima e 24 ore dopo il candidato avrebbe dovuto imbastire una lezione. Barbara avrebbe dovuto svolgere la sua lezione il 6 settembre a Pistoia, dove c’era la dirigente che si era offerta di presiedere la commissione. «Il bando stabiliva che – spiega Barbara – ogni candidato venisse convocato, tramite email, almeno 20 giorni prima». Lei però non ha mai ricevuto alcuna convocazione. «Il 22 agosto – dice – l’Ufficio regionale scolastico della Regione Toscana ha scritto sul suo sito web che il calendario è stato annullato, a senza spiegarne il motivo»; lo spiega la Flc Cgil (leggi servizio accanto): nel mezzo ci si è messo un ricorso.

Barbara è riuscita solo a sapere che il calendario è stato annullato perché la commissione si è sciolta. Tutte notizie avute ufficiosamente,

tant’è che la professoressa ha intenzione di andare a fondo e di rivolgersi ad un avvocato per cercare di far valere i suoi diritti di insegnante che per quest’anno resterà ancora precaria: al palo. –

IVANA AGOSTINI

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro