Quotidiani locali

scarlino 

Presto gli interventi per San Donato e Madonna degli Angeli

SCARLINOUna soluzione per le mura della chiesa di San Donato (foto) arriverà «nei tempi più rapidi possibili», dice il vicesindaco e assessore competente Sergio Stefanelli. Un annuncio che segue la...

SCARLINO

Una soluzione per le mura della chiesa di San Donato (foto) arriverà «nei tempi più rapidi possibili», dice il vicesindaco e assessore competente Sergio Stefanelli.

Un annuncio che segue la denuncia fatta dallo scarlinese Valerio Radi, che ha riportato l’attenzione sulla situazione della principale chiesa del paese, da quindici anni sorretta da delle impalcature per non crollare. Denuncia che riguarda anche un altro presidio storico di Scarlino, ovvero il rudere della chiesa della Madonna degli Angeli, di cui ancora non si vede la fine dei lavori di recupero. «Due ferite aperte del nostro patrimonio e della nostra storia», dice Stefanelli chiamato in causa. Il vicesindaco parte dalla questione sempre più aperta di San Donato, chiesa (e lavori annessi) su cui pende una diatriba tra Comune e Curia, che si rimbalzano la competenza tra di loro. «Quando il Comune si accorse del cedimento del muro perimetrale avvisò la Curia, la quale mise in sicurezza la struttura – riepiloga Stefanelli - Da allora le cose si sono fatte complicate: secondo la Curia quel muro è competenza del Comune. Allora il Comune stesso, a seguito di diversi incontri con la Curia, preoccupato per la situazione, cercò un tecnico per stabilire di chi fosse la proprietà».

Risultato: «La relazione dice che la proprietà è della Curia – spiega il vicesindaco - Addirittura nel progetto della Curia per la ristrutturazione di tutto il complesso c’è anche anche quel muro, a dimostrazione della competenza». «La curia dice che non è suo e non può intervenire – aggiunge Stefanelli – Ma non è di nostra proprietà e procedere con dei lavori consisterebbe nel provocare un danno erariale. Gli incontri sono sempre stati civili e costruttivi, ma la situazione è in stallo. L’amministrazione così sta adesso valutando iniziative per dare una svolta».

Per quanto riguarda Madonna degli Angeli, poi, Stefanelli spiega che «il rudere è in sicurezza». «C’è un progetto presentato a suo tempo ai vari ministeri per adattamento funzionale e consolidativo, ma purtroppo è stato escluso finanziamenti - spiega - Si parlava di 2 milioni di euro e il Comune non avendo risorse proprie è in cerca di fondi». Ma la denuncia di Radi parlava anche di una situazione di degrado. «Per quanto riguarda le macchine parcheggiate, i nostri

vigili fanno quello che possono: non possono essere sempre presenti – conclude Stefanelli – Sui rifiuti gettati a terra ha ragione Radi, si tratta di gente incivile. Stiamo valutando di installare delle telecamere di videosorveglianza in quel punto». — A.F.

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro