Quotidiani locali

arrestato dalla polizia di stato 

Fuga e botte agli agenti dopo aver danneggiato due auto posteggiate

Aveva dato in escandescenze dopo un controllo in Questura Gli erano stati trovati del denaro e una bicicletta sospetta

GROSSETO

Quando è arrivato in Tribunale, Kassim Aweiss era ancora nervoso. Non come il giorno precedente, quando aveva colpito due poliziotti e danneggiato altrettanto auto, con una fuga rocambolesca per mezza città. Ma comunque nervoso.

Si è calmato in udienza, grazie anche al suo difensore Gabriella Capone. Si è calmato quando ha sentito che, dopo la convalida e il patteggiamento accettato dal giudice Giovanni Muscogiuri (10 mesi e 20 giorni) sarebbe tornato libero, per effetto della sospensione della pena. Kassim, 21 anni, nazionalità ghanese, abitante a Castiglione della Pescaia, richiedente asilo, non era per niente calmo invece giovedì, quando una Volante lo aveva portato in Questura per accertamenti: era stato trovato con un’ingente quantità di denaro, 100 grammi di sostanze stupefacenti e una bici di provenienza sospetta. Il dubbio era che il denaro potesse arrivare da un’attività di spaccio, per la quale era già stato denunciato giorni addietro. E per questo motivo la polizia gli ha sequestrato la somma. «Ridatemi i miei soldi», ha detto Kassim quando è uscito dagli uffici della Questura. E lo ha detto in modo violento, secondo la ricostruzione della polizia, urlando, dimenandosi, gettando per le scale i fogli dei verbali. Escandescenze ripetute nel piazzale antistante. I richiami degli agenti non sono serviti a nulla: il giovane straniero si è messo a prendere a calci e pugni due auto in sosta, una Qubo e una Corsa. Poi la fuga verso via Europa e via Polonia. Qui gli agenti lo hanno raggiunto: ma con calci e pugni si è divincolato. Nuovo “incontro” in via del Sabotino: e nuova fuga, verso le vie Adamello, Monte Bianco, della Pace, Pasubio. Finalmente qui la cattura e l’ammanettamento.

E quindi l’arresto per resistenza a pubblico ufficiale con violenza, mentre due agenti si facevano visitare al pronto soccorso per le contusioni riportate nella colluttazione (5 giorni ciascuno). Il pm

Valeria Lazzarini (in aula il viceprocuratore onorario Massimiliano Tozzi) ha contestato a Kassim anche il danneggiamento delle due auto, dopo che i proprietari, un orbetellano e una grossetana, erano stati avvertiti dalla polizia.—

P.S.



TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro