Quotidiani locali

saturnia 

Blitz antibivacco all’alba Sequestrate cinquanta tende

Polizia municipale e carabinieri entrano in azione alle Cascate del Gorello  Sanzioni ai campeggiatori abusivi e per le auto parcheggiate selvaggiamente

saturnia

Blitz, alle prime luci dell’alba, alle Cascate di Saturnia che ha portato al sequestro di 50 tende. C’è del resto un’ordinanza – la numero 39 del 10 luglio 2017 – del sindaco di Manciano Mirco Morini, che vieta il bivacco in una delle zone più caratteristiche del comune di Manciano, Le Cascate del Gorello. È qui che ieri mattina, all’alba, sono intervenuti i carabinieri di Saturnia e della radiomobile di Pitigliano e la polizia municipale di Manciano.

Sono state sequestrate circa 50 tende con rispettiva attrezzatura e sono stati multati i proprietari. Sono state sanzionate anche numerose macchine parcheggiate selvaggiamente che non rispettavano il codice della strada.

Di recente, la giunta mancianese ha anche fatto installare dei paletti lungo la strada che porta al Gorello, proprio per evitare il far west parcheggio. Le forze dell’ordine non si sono fermate però alle cascatelle.

Anche il centro abitato di Saturnia è stato sottoposto a controlli sulla viabilità e il rispetto del codice della strada. «È stata applicata l’ordinanza antibivacco voluta dalla mia amministrazione – dice il sindaco Morini – L’obiettivo è quello di ridare un po’ di dignità all’immagine delle Cascate del Gorello, dove negli anni passati c’è stato bivacco e degrado intollerabili. L’ordinanza serve anche a far rispettare regole che tutelano la sicurezza delle numerose persone che vogliono frequentare in maniera civile le Cascate del Gorello. Ringrazio – conclude il primo cittadino – la nostra polizia municipale e i carabinieri per il lavoro svolto nel far rispettare regole e leggi».

Il sindaco Morini aveva emanato l’ordinanza lo scorso anno all’indomani di un fatto di cronaca che si era verificato proprio alle famose Cascate del Molino: tre uomini, di età compresa fra i 31 e i 34 anni, erano finiti all’ospedale di Grosseto per farsi curare ferite e traumi a seguito di uno “scontro” che aveva coinvolto una decina di persone; quando, nella notte, i carabinieri arrivarono sul posto molti dei “duellanti” si erano dileguati, ma a terra erano rimasti tre uomini di nazionalità rumena, tutti residenti nella provincia di Latina; i tre, dopo le cure prestate dal personale del 118, riferirono che si trovavano a Saturnia per passare un fine settimana e che la rissa era scaturita per futili motivi tra due gruppi di persone, tutte di nazionalità

rumena; a scatenare la violenza, complice anche l’alcol, sarebbe stata una discussione per il volume troppo alto della musica.

Dopo quell’episodio Morini decise di correre ai ripari con un’ordinanza che ieri è stata fatta nuovamente rispettare. –





TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro