Quotidiani locali

campagnatico  

La sagra di Arcille dura troppo Il sindaco: «Correggete»

Per normare le feste paesane il Comune ha stilato un regolamento: Grisanti bacchetta gli organizzatori della kermesse del porcino

campagnatico

Il regolamento sagre a Campagnatico c’è, ma qualche associazione farebbe orecchie da mercante. Il Comune vuole mettere fine alla querelle e per evitare nuovi scontri ha stilato un regolamento chiaro, ma forse ancora non recepito dalle associazioni: c’è infatti chi sgarra. E allora il sindaco di Campagnatico Luca Grisanti «dato che sono stati affissi i manifesti della Sagra del Porcino ad Arcille che non sembrano rispettare le disposizioni», torna sull’argomento per fare chiarezza: «Quando un anno fa – dice – ci siamo insediati, abbiamo dovuto risolvere diatribe insorte tra i due gruppi che organizzano le due sagre ad Arcille. Di comune accordo con tutte le Associazioni che organizzano sagre nel territorio ed anche con il consenso della minoranza, la mia amministrazione ha approvato con la delibera n. 20 / 2018 un Regolamento delle sagre (studiato e messo a punto dal consigliere Marco Cinelli insieme all’esperienza del nostro segretario comunale), che detta norme e regole chiare e semplici, con lo scopo di evitare comportamenti anarchici e irrispettosi».

Fra le norme del regolamento a Grisanti preme sottolinearne un paio: «Ogni sagra non deve durare più di 12 giorni consecutivi ed anche la durata delle feste patronali non può essere più di tre giorni. Una sagra ed una festa patronale non possono essere tra di loro consecutive ma è previsto l’obbligo di una pausa tra le due manifestazioni».

Precisato questo, Grisanti sottolinea che «leggendo il manifesto del Comitato Festeggiamenti dell’Arcille sulla Sagra del Porcino viene qualche dubbio: o non hanno capito bene le norme del regolamento – dice – oppure l’hanno letto ma non sono rispettosi delle regole, e allora questo non va bene. Fino a quando non esisteva un regolamento scritto e le norme erano dette a parole, era un conto. Ma oggi c’è un regolamento e deve essere rispettato; niente favoritismi e niente dispetti. La legge è uguale per tutti».

Grisanti, dunque, invita «pubblicamente il presidente del Comitato Festeggiamenti di Arcille e gli altri responsabili, a sostituire i manifesti della Sagra del Porcino indicando l’esatta durata della sagra».

Nei manifesti, dettaglia il sindaco, compaiono le seguenti date: dal 16 agosto al 31 agosto e poi 1 e 2 settembre. Grisanti dunque rimanda al regolamento: «Come da richiesta

presentata in Comune dal Comitato Festeggiamenti stesso e regolarmente protocollata – dice – la sagra deve svolgersi dal 16 agosto al 27 agosto, per cui nelle altre date non si troveranno gli stand aperti». –

FIORA BONELLI

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro