Quotidiani locali

SERVIZI 

Rotture sulla rete e disagi Ancora problemi per l’acqua

Ko una condotta della dorsale Arbure: un giorno per ripararla, 16 località a secco Autobotti in agriturismi lungo la Chiocciolaia e proteste da Casal di Pari 

grosseto

Giornata campale per l’approvvigionamento idrico, ieri, con acqua che manca o scarseggia ai quattro angoli della provincia e l’Acquedotto del Fiora dietro a riparare condotte e portare cisterne.



La giornata è iniziata con una rottura improvvisa al mattino su una condotta della dorsale Arbure, a Lilletreti (Arcidosso). Per consentire i lavori, che sono durati tutto il giorno (era preventivato un intervento fino alle 22 di ieri) è stato chiuso il flusso al nodo idraulico Monterosso. Risultato, acqua sospesa alle utenze di sedici località in quattro comuni: Istia d’Ombrone, Stiacciole, Casalecci, San Martino, Roselle, Commendone, Piagge del Maiano, Montorsoli, Poggio Cavallo, Grancia, Ottava zona Grillese, strada dello Sbirro e dintorni nel comune di Grosseto; Granaione, Sticcianese, Arcille e dintorni nel comune di Campagnatico; La Pigna e dintorni nel comune di Roccalbegna; Chessa e dintorni nel comune di Scansano.



Sempre in mattinata è arrivata al Tirreno la segnalazione di acqua mancante a Casal di Pari da sabato. In particolare un agriturismo con 15 ospiti si è ritrovato a secco. Il titolare, Lorenzo Paolini, spiega di aver chiamato più volte l’Acquedotto lunedì e martedì senza ricevere risposta, mentre i clienti si lamentano. «È successo anche negli anni passati ma quest’anno, visto che è piovuto molto, non pensavamo di avere problemi. Non è che l’acqua, d’estate, viene “rinforzata” sulla costa a scapito delle zone interne?», chiede.

Acquedotto del Fiora precisa che la mancanza d’acqua a questa utenza non ha a che vede con la rottura della condotta di Monterosso poiché il comune di Civitella Paganico, dove si trova Casal di Pari, è servito per il 99% dalla dorsale Fiora e l’utenza in questione è collegata al serbatoio di Pari. «Tale utenza – replica il Fiora – non ha mancanza di approvvigionamento idrico: la lettura del contatore il 4 agosto è di 9065 metri cubi, quella del 9 agosto di 9071 metri cubi: risulta quindi un consumo di 6 metri cubi (6mila litri). Inoltre Acquedotto del Fiora ha effettuato un rifornimento con autobotte il 5 e il 9 agosto, per complessivi 10 metri cubi. Tra alimentazione da rete idrica e rifornimenti, l’utenza ha avuto a disposizione 16mila litri di acqua in 5 giorni». In tutto il Comune, dice il Fiora, le segnalazioni tra il 4 e l’8 agosto, oltre a questa, sono state 4. «Acquedotto del Fiora smentisce categoricamente le illazioni circa il presunto dirottamento di acqua

verso la costa: il flusso idrico per il comune di Civitella Paganico è come tutti gli anni di circa 21 litri al secondo».



Acqua che scarseggia anche alla Chiocciolaia. Anche qui agriturismi a secco e autobotti in soccorso per una rottura di un tratto di rete. —

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro