Quotidiani locali

Violento temporale Crolla una palazzina Evacuate 10 persone delle case accanto

All’alba si sgretolano tre solai. Cedimento forse causato da una buca per lavori edili che si è riempita d’acqua piovana 

santa fiora

Un boato ed è stato il disastro. Una bomba d’acqua e a Santa Fiora si è sfiorata la tragedia. Per fortuna senza vittime. Ore 5,45 di martedì 17 luglio. L’acqua a fiumi infiltrata nel sottosuolo fa “muovere” una casa in via Carolina, disabitata: crollano tre solai.

La casa resta miracolosamente in piedi, ma vi sono lesioni in una abitazione che ad essa si appoggia ed a altre lì intorno, tanto che il sindaco Federico Balocchi ordina l’evacuazione e sistema sei famiglie – dieci persone in tutto – in albergo.

Siamo nel centro storico di Santa Fiora, in via Carolina, nello slargo di Sant’Antonio dove l’amministrazione comunale sta effettuando dei lavori di ristrutturazione per risistemare i sottoservizi e per approntare un nuovo lastricato.

La zona è un punto difficile a causa di movimenti franosi noti già fin dal 1800, come fa notare il titolare della ditta che sta effettuando i lavori. Una frana per tamponare la quale, il Comune stava proprio cercando di intervenire. Ma non è riuscito a evitare quel che poi, invece, il maltempo ha velocizzato.

Il territorio è infatti assai fragile. Tanto che soprattutto in questi ultimi anni molte sono state le iniziative di consolidamento: ristrutturazione delle pareti laviche, interventi per evitare perdite dalle reti fognarie e per impedire all’acqua di filtrare.

E anche la zona di piazza Sant’Antonio in via Carolina era da tempo sotto controllo.

«La ditta che esegue i lavori – spiega il sindaco Balocchi che già dalla mattina alle 6 si è precipitato in zona – sta lavorando per sistemare le tubazioni e tutto il resto dei sottoservizi in questa parte del centro storico. Un secondo step, questo, dopo gli interventi che sono stati eseguiti tempo addietro nella zona sovrastante, con il quale collegheremo le tubazioni nuove a quelle inserite di recente. Per questa operazione edile è stata fatta una grande buca in piazzetta Sant’Antonio che nella notte fra il 16 e il 17 luglio si è riempita di acqua a causa di un violentissimo temporale che si è scatenato a Santa Fiora. L’acqua in gran quantità si è infiltrata sotto le abitazioni e la casa a cui sono crollati i solai è stata quella che ha perso la sua staticità».

Dentro è venuto giù tutto ed è diventata una scatola vuota. Restano solo le vecchie travi che non hanno retto all’urto. Per fortuna è una casa disabitata, altrimenti sarebbe accaduto un dramma.

Attorno alla grande buca, alla quale subito fin dalla primissima mattinata sono accorsi vigili del fuoco, tecnici comunali, carabinieri e agenti della polizia municipale, le abitazioni sottoposte a controlli e per le quali è stata disposta temporanea inabitabilità sono sei e le persone interessate dieci.

La stessa via Carolina è stata monitorata e sono state riscontrati alcuni cedimenti.

Le case dove è stato individuato qualche problema o anche solo un sospetto che potrebbe esserci un movimento franoso, sono state fatte evacuare. La gente è stata invitata a portare via le bombole del gas e oggetti di valore.

«Abbiamo deciso – spiega il sindaco Balocchi – di monitorare per alcuni giorni le abitazioni e decideremo poi se sia il caso di far rientrare i residenti o no. I lavori per la risistemazione della strada vanno avanti, perché prima si chiude la buca e meglio è. Le persone

rimaste momentaneamente senza casa saranno sistemate in un albergo. Valuteremo poi il da farsi non appena sarà passato questo momento in cui terremo la situazione sotto stretto controllo e mentre sarà completato il lavoro in corso per evitare nuovi eventuali allagamenti». —



TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro