Quotidiani locali

vallerona 

Da nonna Caterina a Canapone Al bar Sport la cortesia è nel dna

La famiglia Giustarini guida da trent’anni la storica attività del paese. A dare una mano la signora Susy e i due figli «È la nostra passione»

vallerona

Si chiama Bar Sport ed è l’unico bar di Vallerona, una delle più affascinanti frazioni di Roccalbegna. Un presidio territoriale un po’ come tutti quelli di periferia, all’ingresso del borgo da 30 anni condotto dalla famiglia Giustarini. Che, accanto al bar, ha pure la notissima trattoria “da Beppe”, anche questa una realtà imprenditoriale storica, di terza generazione.

Il bar, come la trattoria è un’impresa a conduzione familiare: in cabina di regia Liano Giustarini, 56 anni, conosciuto come “Canapone”. «Non so bene perché – spiega Liano – forse perché Canapone, Leopoldo II granduca di Toscana, era un capo, come me», sottolinea ridendo.

Dietro al bancone anche la moglie Susy, 49 anni, e nonna Caterina, mamma di Liano, 83 anni. «Una gran donna mia mamma – spiega Liano – grande cuoca come ben sa chi frequenta la trattoria».

All’impresa collaborano anche i due figli, Manuele e Walter. «Manuele – spiega “Canapone” – gioca anche a pallone e per alcuni mesi all’anno non è qui, invece Walter ci lavora in maniera continuativa».

Una squadra per un complesso «dove c’è un buon giro di clienti – spiega Liano – sia d’estate che d’inverno. Sarà perché teniamo aperto dalle 6 di mattina alle 2 di notte. Ci vengono anche da altre zone i giovani che tornano da feste o discoteche. E poi turisti di passaggio o che ci conoscono con il passaparola».

Anche d’inverno il bar e tutte le iniziative che attorno ad esso ruotano attraggono i giovani. «Carte, calcetto, tornei – spiega Liano – partite alla tv. Come adesso per i Mondiali. La gente viene fa il tifo. E anche se l’Italia non gioca, per noi va bene lo stesso. Mia moglie è croata e la Croazia ai Mondiali c’è».

D’inverno il bar diventa il luogo di incontro preferito dai residenti di tutte le età. Tornei di briscola, balli in un fondo

accanto al bar, apericene dal venerdì alla domenica. «Noi – dice Liano – siamo sempre aperti, anche per le festività. Siamo bar dolce e salato, facciamo panini, cerchiamo di andare incontro a tante richieste dei clienti. Bar e trattoria sono la nostra vita e la nostra passione». —

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro