Quotidiani locali

Trova un serpente a sonagli nel parco di una villa

Il giardiniere ha visto il rettile muoversi e lo ha ucciso: forse era scappato da un'abitazione vicina

ORBETELLO. Questa volta, il giardiniere filippino che era al lavoro in una villa di Ansedonia, non ha sbagliato come qualche volta hanno fatto i suoi colleghi, che hanno chiamato le forze dell’ordine per segnalare la presenza di un serpente velenoso e che invece era solo un’innocua biscia. Questa volta l’uomo ha capito che quel rettile che aveva trovato in giardino poteva essere davvero pericoloso: si trattava infatti di un serpente a sonagli, specie che non si trova certo in Maremma ma che probabilmente era detenuto illegalmente da qualche vicino di casa. La villa dove il giardiniere ha trovato il serpente è di proprietà di una donna straniera che ieri pomeriggio ha dato l’allarme chiedendo l’intervento dei carabinieri dopo che il giardiniere filippino aveva ucciso il rettile. L’uomo ha avuto i riflessi prontissimi: dopo

averlo ucciso, lo ha fotografato. L’immagine era nitidissima: si trattava davvero di un esemplare di serpente a sonagli, specie che assolutamente non può essere tenuta in casa. Un serpente particolarmente velenoso e pericoloso che forse era scappato da qualche villa vicina.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro