Quotidiani locali

 

La fidanzata si sposa con un altro, lui tenta il suicidio sotto al treno

Ragazzo di 23 anni salvato dal capotreno a Orbetello. Ogni mese mandava soldi alla donna che lo ha tradito 

ORBETELLO. Quando è arrivato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale, accompagnato dai poliziotti della ferroviaria, i medici devono essersi resi conto di non aver a che fare con un pazzo, ma con un cuore spezzato. Con un ragazzo, giovane, che stava provando un dolore così forte che probabilmente lo avrebbe ucciso sulle rotaie appena fuori dalla stazione di Orbetello. È stato salvato da un capotreno buono che lo ha fatto alzare dal binario e ha passato un po’ di tempo con lui, ad ascoltare la sua storia. E ora il ventitreenne è vivo, dopo essere rimasto seduto a lungo con l’uomo che ha fermato la locomotiva sulle rotaie appena ricevuto l’allarme dal suo collega che viaggiava con il Freccia bianca.

Il ragazzo ha 23 anni e arriva dalla Romania, paese che ha lasciato qualche tempo fa per cercare fortuna in Italia. Voleva un lavoro e lo ha trovato, ha trovato un posto dove vivere, ha cominciato a guadagnare un po’ di soldi che gli hanno permesso fino a oggi di andare avanti e di mandare anche un po’ del suo stipendio alla fidanzata che era rimasta nel loro paese d’origine. Aveva un sogno, il giovane che lunedì nel tardo pomeriggio ha bloccato i treni che dovevano arrivare e partire dalla Maremma: tornare a casa sua, un giorno e sposare la ragazza della quale è innamorato. Perché nonostante la delusione, i sentimenti per lei non sono cambiati.

Lunedì però ha scoperto la verità: la ragazza alla quale in questi mesi ha mandato soldi, per la quale ha lasciato il suo Paese d’origine e la sua famiglia in cerca di fortuna, si era sposata con un altro. Lo ha raccontato al capotreno che è rimasto lì, come un vecchio amico, ad ascoltarlo e a consolarlo, salvandogli la vita. Il ventitreenne lunedì pomeriggio ha sfidato la sorte due volte ma non è riuscito a portare a termine il suo intento. Prima dell’arrivo del Freccia bianca, il giovane si era sdraiato sulle rotaie. Voleva essere travolto da quel treno veloce ma ha sbagliato binario e il Freccia è passato sulle rotaie vicine. Il capotreno si è accorto di quel ragazzo e ha dato l’allarme: all’arrivo del regionale 2345, poco dopo, il traffico è stato fermato. Il capotreno ha visto subito quel giovane sdraiato sulle rotaie e dopo aver chiamato la polizia ferroviaria che ha subito mandato una pattuglia di Grosseto, ha aspettato seduto con lui l’arrivo degli agenti che poi lo hanno preso con loro e accompagnato all’ospedale.

Il giovane ha raccontato all’uomo tutta la sua storia: il viaggio dalla Romania all’Italia per cercare un lavoro, l’amore per quella ragazza che lo ha tradito sposandosi con un altro senza dirgli nulla fino

al giorno delle nozze. Il giovane che lavora come lavapiatti in un locale, grazie alle parole del capotreno ora forse potrà cambiare strada e ricominciare a vivere senza mandare più soldi a quella donna ormai lontana che gli ha spezzato il cuore quasi fino a farlo morire.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro