Quotidiani locali

UN TENTATO FURTO ROCAMBOLESCO 

Si nasconde in un armadietto dopo aver svaligiato la casa

Arrestato dai carabinieri: aveva mangiato il cibo che era conservato nel frigo Processato per direttissima, ha patteggiato 1 anno e 10 mesi di carcere



MAGLIANO IN TOSCANA

Quando lo hanno trovato, era nascosto in una specie di armadietto ricavato in un sotto tetto. Sembrava il deposito delle valige, uno spazio creato ad arte per riporre gli oggetti che non si tengono in giro per casa. E lo hanno arrestato per tentato furto: perché prima di trovare quel rifugio, aveva fatto razzia di un po’ di oggetti e aveva anche svuotato il frigorifero. Aveva fame e si era nutrito, poi aveva preso quello era rimasto e se l’era infilato nello zaino.

È successo due sere fa: Thomas Varga, 33 anni della Repubblica Ceca, due sere fa è entrato in un appartamento della Carlina, nel territorio di Magliano in Toscana per tentare di arraffare qualcosa ma quando la proprietaria è tornata a casa ha sentito dei rumori e ha visto che una delle finestre al pianterreno era stata rotta. La donna ha chiamato i carabinieri e in pochi minuti è arrivata una pattuglia di militari della stazione di Magliano in Toscana, insieme ad altre due pattuglie dei carabinieri, tutte già impegnate da giorni in servizi straordinari di controllo. Appena sono arrivati, i carabinieri hanno circondato l’abitazione e - non potendo prevedere se l’uomo fosse armato o meno - hanno creato una cintura di sicurezza intorno all’abitazione.

Varga non voleva farsi prendere e in un goffo tentativo di fuga, ha sbarrato la porta e alcune finestre dell’abitazione. Ai carabinieri non è rimasto altro che irrompere nell’appartamento passando da una finestra. Irruzione che è stata studiata e poi messa in atto grazie all’intervento die vigili del fuoco che hanno disattivato il gas e rotto le barriere create dall’uomo che si era intanto nascosto nel piccolo armadietto ricavato nel controsoffitto. Uno spazio angusto e difficilmente individuabile che però non è stato sufficiente per evitare la cattura.

I carabinieri hanno fatto tutto in circa mezz’ora: una volta dentro l’abitazione hanno fatto scattare le manette ai polsi dell’uomo e lo hanno portato nelle camere di sicurezza della caserma.

Ieri mattina Thomas Varga, difeso dall’avvocato Alessio Bianchini, si è presentato davanti al giudice per le indagini preliminari Marco Bilisari.

L’avvocato, d’accordo con il viceprocuratore onorario Pamela Di Guglielmo ha patteggiato una pena di 1 anno, 10 mesi e 22 giorni di reclusione con la sospensione della pena. L’arresto è stato convalidato.

Nel suo zaino i militari hanno ritrovato capi di abbigliamento, effetti personali e anche un’ascia utilizzata dall’uomo per rompere una finestra ritrovata nascosta vicino all’ingresso dell’abitazione, che è stata restituita ai legittimi proprietari.

I carabinieri ora stanno cercando di capire se gli oggetti che l’uomo aveva nello zaino fossero suoi o fossero stati rubati durante qualche altro furto.

Nella zona sud, nelle ultime settimane, i controlli dei carabinieri sono aumentati sia durante la notte che durante il giorno. Era infatti

pomeriggio quando il trentatreenne è entrato nell’abitazione della donna.

Solo nell’ultimo fine settimana sono state vigilate, sia da carabinieri in uniforme che in abiti civili più di 150 abitazioni isolate e sottoposte a controllo circa 90 mezzi e più di 100 persone. —

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro