Quotidiani locali

cinigiano 

Scuola chiusa per rischio sismico È polemica

CINIGIANO. «La decisione di chiudere la scuola primaria di Cinigiano è ineccepibile, ma del tutto inaspettata». Così commenta il capogruppo di A/gente comune di Cinigiano Giovanni Barbagli dopo che...

CINIGIANO. «La decisione di chiudere la scuola primaria di Cinigiano è ineccepibile, ma del tutto inaspettata».

Così commenta il capogruppo di A/gente comune di Cinigiano Giovanni Barbagli dopo che la sindaca Romina Sani ha deciso di chiudere la scuola primaria di Cinigiano per rischio sismico. «Inaspettata perché – rammenta Barbagli – già il 9 dicembre 2016 la minoranza presentò un’interrogazione, discussa il 14 dicembre, per sapere se le nostre scuole erano a norma».

In consiglio, dice il capogruppo, «sia il sindaco che l’assessore Draghi risposero indispettiti che tutto era a norma. Oggi ci rendiamo conto che non è così e li riteniamo responsabili di quanto sta accadendo».

All’epoca il governo dava finanziamenti per abbattere il rischio sismico. «Perché non furono richiesti? E se non fossero più disponibili a chi farà carico questo milione e oltre per opere strutturali in questa scuola?» chiede Barbagli. Che ora chiede il quadro di tutte le scuole. —

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro