Quotidiani locali

MONTE AMIATA 

Minoranze coalizzate in vista delle elezioni «Governi Pd a casa»

Ad Arcidosso, Castel del Piano e Santa Fiora le opposizioni creano un coordinamento per un programma comune 

ARCIDOSSO

Nasce un coordinamento “istituzionale” fra le forze di minoranza dei tre Comuni di Arcidosso, Castel del Piano e Santa Fiora. Lo hanno annunciato gli stessi consiglieri, riuniti ad Arcidosso, alla presenza di alcuni simpatizzanti del progetto, il pomeriggio del 28 giugno.

Sia la consigliera arcidossina Guendalina Amati, che Michele Bartalini di Castel del Piano che Riccardo Ciaffarafà di Santa Fiora, individuato come portavoce, hanno chiarito l’intenzione di voler lavorare insieme in vista delle amministrative del 2019.

«Questa esigenza – ha detto Ciaffarafà – arriva da un’analisi politica fatta nei mesi scorsi. I più grandi tre comuni che rappresentiamo sono governati male e noi 12 consiglieri di minoranza abbiamo deciso pur con le differenti problematiche che riguardano ciascun comune, di fare un percorso unitario per abbattere i governi del Pd, ricchi di soldi, ma poveri di idee. Questo è l’obiettivo comune». Il coordinamento «va oltre le appartenenze politiche» hanno sottolineato Amati, Ciaffarafà e Bartalini che hanno a più tratti ribadito che chi amministra adesso «non guarda al bene pubblico e dunque bisogna mandare a casa questa tipologia di amministratori».

Il coordinamento ha annunciato a breve un’assemblea pubblica per stilare un programma comune per i tre territori. «Per adesso – hanno detto Amati e Ciaffarafà – il coordinamento riguarda tre comuni, ma se gli altri lo vorranno potranno aderire».

Entrando nel merito dei programmi che dovranno essere d’area, il consigliere Michele Bartalini ha specificato: «Ci faremo conoscere con idee valide per tutti i cittadini e partiamo dal presupposto che non ci vogliono grandi opere, ma piccoli interventi per far rinascere i nostri paesi». «Questo coordinamento – ha chiuso Amati – vuole essere un faro per un ampio bacino territoriale

per permettere finalmente uno sviluppo alle nostre cittadine».

Intanto Stefano Chiappini di Seggiano, per adesso fuori dal coordinamento della minoranza, ha rilanciato l’idea della fusione fra i tre comuni, come punto programmatico del gruppo. —



TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro