Quotidiani locali

castel del piano 

Dalla Prefettura via libera al piano di videosorveglianza

Approvato il progetto da 95mila euro per le telecamere in paese e nelle frazioni Ora si attende la risposta del ministero per il finanziamento del 65% dei i lavori





La Prefettura dice sì al progetto sulle telecamere di videosorveglianza da installare per la sicurezza dei cittadini, presentato dal Comune di Castel del Piano, il quale adesso aspetta di sapere se il ministero lo finanzierà per il 65%.

Lo spiega il sindaco Claudio Franci. «Il Comune – dice – ha firmato di recente il patto per la sicurezza con la prefettura di Grosseto. Avevamo trenta giorni di tempo per presentare il nostro progetto di videosorveglianza e sottoporlo alla valutazione della commissione prefettizia per l’ammissione. Lo abbiamo fatto e lo scorso 26 giugno è arrivata dalla commissione stessa la risposta positiva. Adesso sarà la stessa prefettura che inoltrerà al ministero il nostro progetto e vedremo in quale posizione della graduatoria saremo».

Si tratta infatti di un progetto di videosorveglianza per un importo di 95mila euro, di cui il 35% in carico al Comune e il 65% al ministero. «Noi come Comune – dice Franci – abbiamo sottoscritto la nostra disponibilità a intervenire finanziariamente. Ora non resta che attendere».

Il funzionamento del sistema di sicurezza a Castel del Piano avrà come perno una centrale unica di monitoraggio che invierà in contemporanea alla polizia municipale e a tutte le altre forze di polizia, i dati e le notizie rilevate dalle telecamere.

«È un sistema complesso e di prim’ordine – specifica Franci – con cui proviamo a dare risposte forti sulla problematica della sicurezza ai cittadini sia del capoluogo che delle due frazioni di Montegiovi e Montenero».

Le telecamere che arriveranno se il progetto sicurezza si perfezionerà, appunto, col finanziamento ministeriale del 65% di 95mila euro, saranno posizionate nei punti nevralgici del paese di Castel del Piano e cioè ai quattro ingressi del paese amiatino: via del Gallaccino, via Roma, strada provinciale verso Seggiano e ingresso che da Castel del Piano porta nella parte alta della montagna.

Doi due telecamere saranno sistemate all’ingresso di Montegiovi e di Montenero d’Orcia.

Castel del Piano ha al suo attivo già diverse telecamere posizionate nei punti cruciali del centro del paese: scuole, palestra, piazze: si parte dalle telecamere sistemate davanti alle scuole elementari in piazza Rosa Guarnieri Carducci, da quelle delle scuole secondarie di primo grado e della palestra comunale in via di montagna, da Piazza donatori del sangue dietro al palazzo comunale, fino a quella in piazza Garibaldi situata dell’angolo dell’edificio che guarda il comune, che intercetta via Marconi e che riprende tutta la piazza Garibaldi; infine la telecamera di piazza Madonna.

Una copertura di videosorveglianza che riguarda gran parte del centro più frequentato del capoluogo con videocamere ruotanti e che sono in funzione 24 ore. Esiste anche una telecamera posizionata nel paese di Montenero nella facciata del centro di agricoltura

sociale, e che riprende la parte più frequentata del borgo.

«Se sarà varato questo progetto con cui istalleremo delle telecamere a tutti gli ingressi del capoluogo e delle frazioni potremo dire di avere un monitoraggio soddisfacente», conclude Franci. —



TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro