Quotidiani locali

Palazzina restaurata, la strada torna libera

Boccheggiano: il Comune di Montieri mette in sicurezza edificio pericolante e scrive al ministro Salvini

MONTIERI. La strada tra piazza Agostini e via della Chiesa è finalmente libera dai ponteggi e da una settimana i cittadini di Boccheggiano possono tornare a frequentare quella via del centro storico dopo anni di disagi.

Una storia lunga e travagliata che l’amministrazione di Montieri si trascina dietro da un decennio, ovvero da quando la palazzina tra piazza Agostini e via della Chiesa ha iniziato a mostrare i primi segni di cedimento.

Troppi però gli eredi da mettere d’accordo tanto che il Comune di Montieri per evitare ulteriori disagi ha dovuto infine impegnare 100 mila euro per mettere in sicurezza l’edificio ormai fatiscente.

La vicenda si lega a doppio filo al tema dello spopolamento dei piccoli borghi e al patrimonio immobiliare dismesso o abbandonato: un problema annoso sia per le amministrazioni comunali, che si trovano a fare i conti con proprietari fantasma ed immobili in rovina, sia con chi nel paese ha deciso di investire e di tornare a vivere.

La storia della palazzina di piazza Agostini risale ad un decennio fa: l’immobile in totale stato di abbandono negli anni è divenuto un pericolo per l’incolumità delle persone tanto il Comune di Monteri si è trovato costretto a provvedere personalmente alla messa in sicurezza del bene.

È il 2013 quando il Comune emana una prima ordinanza contingente urgente per far mettere in sicurezza la palazzina ma i proprietari – che nel frattempo, con passaggi di eredità e successioni, sono divenuti più di trenta – sembrano totalmente disinteressati alla cosa.

Nonostante questo nessuno mette mano all’immobile il cui problema più evidente è legato al tetto, fortemente danneggiato. Il Comune ha così deciso d’ufficio di far montare una struttura metallica a protezione della strada sottostante e di procedere poi con i lavori necessari.

Adesso il Comune di Montieri chiederà però ai legittimi proprietari dell’immobile di pagare quanto dovuto. Ma il sindaco di Montieri è andato avanti e proprio per evitare vicende come questa ha scritto una lettera al ministro degli Interni Matteo Salvini: «Ho chiesto che venga applicata la legge sui piccoli comuni del 2016 e poi che si individuino degli strumenti normativi maggiormente immediati e più efficaci che diano modo ai comuni di intervenire velocemente in queste situazioni cambiando le regole del gioco – dice Verruzzi – Chi ha una casa abbandonata e non allacciata alle utenze dopo un tot di anni dovrebbe essere espropriato del bene per garantire la sicurezza dei borghi. Le

case dovrebbero poi essere riassegnate a chi ha veramente interesse ad abitarle. Senza queste tutele i centri storici vanno sempre più verso lo spopolamento ed è difficile per noi amministratori contrastare questa triste tendenza» conclude il primo cittadino.

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro