Quotidiani locali

semproniano 

Il rush finale delle due liste

SEMPRONIANO. A Semproniano le due liste concorrenti chiudono lo stesso giorno e alla stessa ora la campagna elettorale. La Lista numero uno Uniti per Semproniano guidata da Alfonso Cavezzini chiama a...

SEMPRONIANO. A Semproniano le due liste concorrenti chiudono lo stesso giorno e alla stessa ora la campagna elettorale. La Lista numero uno Uniti per Semproniano guidata da Alfonso Cavezzini chiama a raccolta i suoi nella piazza davanti al comune in via Consorti venerdì alle 21. Alla stessa ora comincia il raduno in sala Italia dei sostenitori della lista numero due di Luciano Petrucci “Semproniano bene comune”. La lista di Cavezzini ha già finito il giro nelle frazioni mentre quella numero due chiude domani a Petricci la campagna elettorale nei paesi dopo aver incontrato gli abitanti di Rocchette di Fazio, Catabbio e Cellena.

Chiusura della campagna elettorale per entrambi nel capoluogo, per una sfida che come le passate elezioni si gioca su un pugno di voti: «Anche se non ci sono i sondaggi, il divario sarà minimo», osservano entrambi i candidati. I cavalli di battaglia della lista numero uno “Uniti per Semproniano” partono dal coinvolgimento di cittadini, singoli e associati, nell’elaborazione del Piano Operativo comunale in corso di formulazione e sull’apertura di un tavolo di concertazione con i titolari del progetto “Terme degli Etruschi di Montecchio Basso” per accelerare la realizzazione dello stesso. Si pensa anche, una volta al governo, a un’approvazione di una variante all’attuale Regolamento urbanistico per l’eliminazione, già dal 2019, delle aree fabbricabili che probabilmente non saranno utilizzate. «Ma dovremo dire qualcosa – osserva Cavezzini – anche rispetto all’attacco che l’altra lista ha fatto all’ex amministrazione. Noi vogliamo essere giudicati per quel che siamo e se colpe la passata amministrazione ne ha, non sono certo nostre. Fra l’altro nessun candidato nostro è vecchio, siamo tutti nuovi». La lista numero 2 guidata da Petrucci insisterà, come avverte il capolista, sulle questioni calde della viabilità e delle scuole e sul senso di appartenenza al paese: «Vogliamo che i nostri cittadini siano orgogliosi di vivere qui – dice - e ci adopereremo per il progresso del nostro comune. Vogliamo ridare vita al paese e per questo ci rivolgiamo alle associazioni paesane che sono la linfa di Semproniano: le pro loco,

le associazioni sportive, la banda e tutte le altre a cui la vecchia amministrazione ha tarpato le ali». Previsioni? Per entrambi i candidati i risultati sono un punto interrogativo e è difficile fare pronostici quando si tratta di numeri piccolissimi di differenza. (f.b.)

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro