Quotidiani locali

Papa Francesco in Maremma: tutto pronto per la storica visita - La guida

Tutto pronto per la storica visita a Nomadelfia: un vademecum per i 5.000 che lo saluteranno. Ecco una serie di consigli utili

QUI LA CRONACA DELLA VISITA A NOMADELFIA

***

GROSSETO. Il grande giorno è arrivato. Domattina, giovedì 10 maggio, appena dopo le 8 Papa Francesco sarà in Maremma per una visita che si annuncia storica alla comunità di Nomadelfia, a pochi chilometri da Grosseto. Bergoglio pregherà sulla tomba di Don Zeno, fondatore della città della fraternità, incontrerà un gruppo familiare, riceverà il benvenuto dei nomadelfi e delle 5mila persone attese, pronuncerà un discorso e poi, alle 9.30, ripartirà alla volta di Loppiano.

In tutto, un’ora e mezzo, che il Papa aveva programmato come visita privata ma che, grazie alla volontà congiunta della comunità di Nomadelfia, della diocesi di Grosseto e dello stesso pontefice, avrà dei momenti aperti a tutta la popolazione, o perlomeno a coloro che la comunità può fisicamente accogliere.

L’organizzazione, in queste settimane, è stata imponente. Misure di sicurezza e logistica _ tenuto conto della capienza degli spazi _ hanno obbligato gli organizzatori a prevedere un rigido piano di accesso, che regola sia il flusso per entrare che la sosta all’interno della comunità. Ecco dunque una “guida” in sintesi.



Arrivare a Nomadelfia. Nomadelfia si trova a dieci chilometri da Grosseto, tra Roselle e Batignano, al chilometro 8 della strada statale 223 (la quattro corsie) Grosseto-Siena. Per chi arriva in auto, all’interno sono stati predisposti due parcheggi per 1.550 posti complessivi (altri posti sono riservati alle autorità e alla stampa). È comunque consigliato arrivare a piedi o a gruppi in bus.

Indicazioni per le auto. Le auto che accompagnano persone disabili, munite della vetrofania, saranno parcheggiate in un’area apposita vicino alla chiesa, più a ridosso dei varchi. La circolazione a Nomadelfia è a senso unico. Seguire i cartelli e le indicazioni dei volontari dell’assistenza per arrivare ai parcheggi. Il pass dell’auto va esposto sul cruscotto. Da Batignano era inizialmente previsto un pellegrinaggio a piedi ma, viste le condizioni meteo, la parrocchia ha deciso di raggiungere Nomadelfia in auto.

leggi anche:



Ingresso consigliato alle 5 (comunque non dopo le 6.30). Il Papa partirà alle 7.30 dall’eliporto del Vaticano e atterrerà alle 8.05 al campo sportivo. I visitatori, tuttavia, dovranno essere entrati a Nomadeflia tassativamente entro le 6.30 del mattino.

La pioggia di questi giorni costringe gli organizzatori della visita del Papa a Nomadelfia a qualche piccolo ritocco per quanto riguarda gli accessi alla comunità domattina, giovedì 10 maggio. Fermo restando il termine ultimo di ingresso alle 6.30, è vivamente consigliato _ spiegano dalla questura _ anticipare l’ingresso alle 4.30 – 5 del mattino. La pioggia ha infatti _ spiega ancora la questura _ ha reso inaccessibili i due parcheggi a ridosso della sala Don Zeno, ricavati in due campi. Si è quindi dovuto individuare altre aree, più lontane, dove far lasciare le auto. L’organizzazione ha predisposto delle navette. Questo comporta, tuttavia, più tempo per arrivare dall’auto ai varchi, dove sono previsti controlli. Da qui l’esigenza di anticipare un po’ i tempi. Gli autobus, invece, dopo aver scaricato i passeggeri a Nomadelfia, andranno a parcheggiare o a Roselle o nel parcheggio del centro commerciale Maremà.

Storia di Nomadelfia, la comunità visitata da due Papi Papa Francesco in Maremma farà visita alla "città" fondata da don Zeno Saltini sul modello dei primi gruppi cristiani e trasferita a Grosseto dal 1952. Nel 1989 c'era stato l'incontro con Giovanni Paolo II. L'ARTICOLO


I settori. Ognuno potrà accedere al settore riservato, corrispondente al colore del pass: rosso (settore A, 400 posti), verde (B, 1.500 posti), giallo (C, 2.500 posti), arancio (D, 200 posti). Per entrare ci sono due varchi: uno vicino al campo sportivo riservato a chi il pass verde e giallo e uno davanti alla sala Don Zeno per tutti gli altri pass. I varchi sono stati predisposti dalle forze dell’ordine. Per semplificare le operazioni di controllo, evitare il più possibile borse e zaini. È necessario ritrovarsi nei settori assegnati entro le ore 7. Nella sala Don Zeno entreranno 620 persone tra nomadelfi, autorità e giornalisti accreditati.

leggi anche:



Servizi. A Nomadelfia non ci sono bar e il punto ristoro aprirà alle ore 12. È quindi consigliato portarsi cibo e bevande. All’interno dell’area sono stati allestiti 36 bagni pubblici anche per disabili.

Il percorso del Papa. Il Papa, come detto, atterrerà alle 7.30 nel campo sportivo di Nomadelfia. Da lì percorrerà la strada che costeggia il settore B (verde) e raggiungerà il cimitero per pregare da solo sulla tomba di don Zeno. Da lì raggiungerà il gruppo familiare Poggetto per una visita. Si sposterà quindi alla volta della sala Don Zeno passando accanto ai settori A (rosso) e C (giallo) e all’area stampa. Entrerà quindi nella sala Don Zero dall’ingresso laterale lato sud est. Durante l’incontro i giovani di Nomadelfia con lo omaggeranno con dei balli. Il Papa quindi pronuncerà un discorso. Chi si trova fuori potrà seguire l’incontro sul maxischermo. Al termine il Papa uscirà dallo stesso ingresso da cui è entrato, passerà sulla strada tra i settori A e C e poi tra i settori B e C e quindi al campo sportivo per ripartire in elicottero alle 9.30.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro