Quotidiani locali

grosseto

Rubano bici all'ospedale: presi grazie alla segnalazione di un cittadino

La polizia denuncia i ladri, sequestra la bici e lancia un appello al proprietario per andare a ritirarla

GROSSETO. Rubano una bici da donna dalla rastrelliera dell’ospedale, ma vengono visti da un uomo che li insegue con l’auto e chiama la polizia. Che li ferma, li denuncia e ora lancia un appello ai legittimi proprietari della bicicletta per andare a riprendersela.

È successo ieri sera, domenica 15 aprile. Verso le 20.30, personale della polizia di Stato in servizio di volante è stato sollecitato dalla centrale operativa a intervenire in via Senese a Grosseto poiché un uomo stava seguendo a bordo della propria autovettura due persone che poco prima avevano rubato una bicicletta, trafugata dalla rastrelliera posta dietro la pensilina della fermata dell’autobus, in prossimità della rampa di accesso all’ospedale Misericordia.

Le indicazioni dell’uomo, un cittadino italiano, hanno consentito ai poliziotti di rintracciare i due soggetti a bordo della bici, un modello da donna, in via Lago di Varano all’altezza dell’incrocio con via Adda.

Bloccati e accompagnati in questura, i due venivano identificati. Sono due cittadini marocchini di 32 e 49 anni, entrambi sprovvisti di documenti di identificazione, senza fissa dimora e irregolari sul territorio nazionale. I due sono stati denunciati per furto aggravato in concorso e invitati a presentarsi all’ufficio immigrazione per regolarizzare la loro posizione.

I due hanno ammesso di aver rubato la bici e così la polizia l’ha sequestrata e ora cerca la legittima proprietaria.

La bicicletta da

donna di marca “Coppi” è grigio chiaro, con cestino di colore nero applicato sul davanti. Coloro che dovessero riconoscere la proprietà della bicicletta nella fotosono invitati a rivolgersi all’ufficio relazioni con il pubblico della Questura munito di documenti di identità.

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro