Quotidiani locali

GLI INSTAGRAMERS

Salgo fin lassù poi scatto e condivido

Grosseto. Passeggiata fotografica aerea su tetti e campanili aperti ieri per gli “Igers”. Guarda le loro foto

Sul tetto del palazzo comunale per fotografare Grosseto dall’alto e immortalare con pochi scatti le sue bellezze architettoniche. E i paesaggi. A questo hanno pensato i membri di Igers Grosseto, associazione di instagramers che partecipa a vari instameet, cioè incontri tra gruppi di appassionati di fotografia che poi condividono gli scatti sul web.

L’appuntamento grossetano si è svolto sulle sommità dei principali edifici pubblici cittadini e il risultato – visibile dopo poche ore sulle pagine Facebook e Instagram di Igers Grosseto – ha regalato foto suggestive da varie angolazioni. L’itinerario degli Igers ha toccato dalla mattina Palazzo municipale, Aldobrandeschi, l’ex Convento delle Clarisse ed è sceso poi lungo il nuovo Giardino dell’Archeologia: per loro è stato un sabato impegnativo.

«Siamo un gruppo di volontari – spiega Elisa Orlando, una delle local manager di Igers Grosseto – ed organizziamo iniziative per promuovere il territorio». Alla passeggiata aerea, aperta ai numerosi iscritti di Igers Italia, ha partecipato la delegazione grossetana composta da Elisa (il cui nome su Instagram è @piccinaccia) e da altri tre local manager: Chiara Beni (@chiara_beni), Fabrizio D’Ascenzi (@granduca) Nicola Carraresi (@ncarraresi): a loro toccava il compito di gestire le fotografie e la messa in rete anche per avviare una serie di relazioni sociali con altre Igers toscane e italiane. Gli altri membri sono (ciascuno in possesso di un nick Instagram): Lorenzo Filoni, Giulio Bardi, Maurizio Chelli, Giulia Cislaghi, Laura Priami, Debora Marovelli, Francesco Cagiada, Andrea Terrosi, Carlotta Poggiaroni, Valentina Fedele, Luisa Rosini, Stefano Meciani.

Chiunque può chiedere di far parte dell’associazione: basta acquisire una tessera che costa 15 o 25 euro (con gadget e benefit) e vi sono comprese alcune convenzioni, come quella assicurativa, per tutelarsi dai rischi durante i frequenti viaggi fuori provincia. Igers Grosseto è chiamata inoltre a partecipare ad un’assemblea nazionale annuale e ad intraprendere collaborazioni come quella di Festambiente 2017. «Non serve una macchina fotografica particolare – conclude – basta un telefono cellulare di buona qualità così come non esistono limiti di partecipanti».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro