Quotidiani locali

castell’azzara 

Riscaldamento ko per il gelo, due giorni senza lezioni

CASTELL’AZZARA. Il riscaldamento delle scuole di Castell’Azzara va in tilt a causa del gelo, la scuola si allaga e gli alunni sono costretti a rimanere due giorni in più a casa per la chiusura...

CASTELL’AZZARA. Il riscaldamento delle scuole di Castell’Azzara va in tilt a causa del gelo, la scuola si allaga e gli alunni sono costretti a rimanere due giorni in più a casa per la chiusura forzata dell’edificio.

Tutto nasce dalla nevicata copiosa che lunedì scorso, 26 febbraio, ha spinto l’amministrazione comunale a chiudere le scuole, provvedimento adottato da molti sindaci della provincia.

Poiché la scuola è rimasta chiusa, il riscaldamento in quel giorno non è stato acceso. E questo ha provocato un bel guaio. Spiega l’amministrazione: «Lunedì le scuole erano chiuse per neve, quindi i riscaldamenti non sono partiti e questo molto probabilmente ha favorito la rottura delle tubazioni. La mattina del 27, le bidelle della scuola sono venute in Comune per avvertire che c’era la scuola allagata. Abbiamo dunque immediatamente chiamato la ditta per ripararli e martedì e mercoledì le scuole sono rimaste chiuse

per permettere i lavori e la pulizia».

La mattina stessa del 27 il sindaco ha dovuto firmare una nuova ordinanza, sempre richiamando ragioni di «meteo, freddo intenso e formazione del ghiaccio». Le scuole hanno potuto riaprire solo giovedì mattina. (f.b.)



TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro