Quotidiani locali

orbetello

Non ha un lavoro stabile, orbetellano torna ai domiciliari

L'uomo era stato condannato per ricettazione. Il tribunale ha respinto la sua richiesta perché "potrebbe commettere altri reati"

ALBINIA. Non ha un lavoro stabile e perciò, invece di essere affidato in prova, il tribunale lo mette agli arresti domiciali per scontre due mesi di pena. Succede a Orbetello dove i carabinieri di Albinia hanno eseguito un'ordinanza di detenzione domiciliare emessa dal tribunale di sorveglianza di Firenze nei confronti di un uomo di 58 anni, residente ad Orbetello, già conosciuto dalle forze dell'ordine.

L'uomo, sottoposto a indagini dai militari dell'Arma, nel 2015 era stato trovato in possesso di numerosi cellulari e apparecchi elettronici rubati da una autovettura e condannato con sentenza definitiva lo scorso anno per ricettazione.

L'uomo non ha visto accolta la sua richiesta

di affidamento in prova avanzata al tribunale di Firenze: secondo i giudici, infatti, non avendo un lavoro stabile, potrebbe commettere altri reati. I carabinieri di Albinia, dopo averlo rintracciato, lo hanno portato nel proprio domicilio dove deve scontare una pena residua di due mesi.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro