Quotidiani locali

Colpo grosso in Comune. Rubano e se ne vanno con l’auto di servizio

Follonica, i ladri sarebbero entrati da una porta sul piazzale davanti alla municipale. Hanno portato via anche due televisori al plasma e i soldi delle macchinette

FOLLONICA. La macchina di rappresentanza, due televisori al plasma di ultima generazione, gli spiccioli delle macchinette del caffè e degli snack. Questo il bottino del colpo messo a segno nella notte tra domenica 10 e lunedì 11 dicembre nel palazzo comunale di Follonica.

La mattina dell'11 dicembre gli uffici del municipio sono rimasti chiusi: un nastro bianco e rosso impediva l’ingresso. Dentro alle stanze, dalle 8 circa, i carabinieri per i rilievi, contattati immediatamente dal primo dipendente che ha timbrato il cartellino. Appena entrato a palazzo l’impiegato si è accorto dell’accaduto: vetri e porte manomesse già all’ingresso dell’edificio e così fino al secondo piano, piano che ospita gli uffici del sindaco Andrea Benini, della giunta, di un dirigente comunale e del segretario generale, oltre che le stanze dei partiti.

Il palazzo è stato messo sottosopra durante la notte, l’ultimo ad entrare, domenica intorno alle 18 è stato il consigliere comunale del Gruppo misto Daniele Pizzichi. «Sono stato in sala minoranza domenica per preparare una mozione – spiega il politico d’opposizione – quando sono entrato era tutto al suo posto».

Sabato mattina in Comune è stato celebrato un matrimonio, poi l’edificio è rimasto chiuso al pubblico fino all'11 dicembre, quando per causa di forza maggiore i servizi sono stati sospesi. E per comunicare la chiusura degli uffici è stato pubblicato un post su Facebook, nella pagina istituzionale dell’ente, poco dopo le 8 di mattina.

«Attenzione – si leggeva nel messaggio – Per motivi tecnici tutti i servizi del Comune di Follonica sono sospesi. Gli uffici oggi resteranno chiusi», senza però spiegarne il motivo. Ma per chi passava di fronte al municipio la causa di quella sosta forzata era chiara: le auto dei carabinieri erano parcheggiate intorno a tutta la struttura.

I ladri sarebbero entrati da una porta di servizio al piano terra, porta che si affaccia sul piazzale di fronte al comando della municipale. Dagli uffici dell’Urp quindi si sono sposati ovunque, passando in rassegna tutte le stanze dell’edificio. A parte qualche porta forzata e qualche vetro rotto, i malviventi non hanno rovinato gli arredi, hanno rovistato alla ricerca di qualcosa di valore.

Sono stati rubati due televisori di ultima generazione da poco installati in sala giunta e nella stanza della maggioranza, gli spiccioli delle macchinette per snack e caffè al primo piano, e le chiavi dell’auto di rappresentanza parcheggiata nello spiazzo dietro al municipio, usate per portare via la macchina. Intorno all’edificio c’è un sistema di videosorveglianza che riprende 24 ore su 24 entrate e uscite dell’immobile. I carabinieri hanno sequestrato il materiale video per verificare ogni movimento all’esterno del palazzo. Il sindaco Benini è senza parole.

«Un gesto di estrema gravità, abbiamo completa fiducia nei carabinieri che sono in Comune dalle prime ore della

mattina», ha spiegato il primo cittadino. E il furto in municipio arriva a dieci giorni dal raid messo a segno in tre scuole follonichesi, raid che ha costretto il Comune a sospendere la mensa per un giorno. Gli uffici comunali sono stati regolarmente riaperti il 12 dicembre.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro