Quotidiani locali

Muore a 42 anni, la città in lutto

Grosseto piange lo sportivo Marco Severi: viveva da anni a Siena dove si è arreso a un male incurabile

GROSSETO. Calciatore, una vita trascorsa nel mondo della sanità e dello sport: la tragedia ha colpito al cuore la comunità grossetana, sotto choc per la morte di Marco Severi, 42 anni, grossetano. Nato a Grosseto nel marzo del 1975, Marco si era trasferito a Siena per motivi di studio convolando a nozze con la fidanzata Silvia dalla quale ha avuto un figlio, Niccolò. Marco lavorava nella sanità per Le Scotte di Siena ed è scomparso nella notte per una malattia contro cui ha combattuto e che non gli ha lasciato scampo. Era notissimo nel mondo del calcio dilettantistico senese e grossetano per essere stato tra gli attaccanti più prolifici. In Maremma ha militato nei settori giovanili dell’Invicta, del Rispescia e della Nuova Grosseto, dell’Arcille, del Ribolla e del Montepescali.

L’associazione Sportiva Ribolla partecipa al dolore: “Marco se n’è andato stanotte - scrive il segretario Luca Papini - dopo aver combattuto per oltre un anno con un male incurabile; dopo aver militato da giovane in vari settori giovanili grossetani, ha proseguito l'attività calcistica in varie squadre tra cui qui proprio qui da noi a Ribolla. Era un ragazzo e una persona eccezionale che amava lo sport e la famiglia. Il presidente Gianluca Agostini e tutto

il consiglio direttivo, l'allenatore e lo staff tecnico della società e tutti i calciatori delle varie categorie si stringono intorno con tutto l’affetto possibile alla famiglia Severi. Condoglianze vivissime per il lutto che ha colpito la vostra famiglia da parte di tutta l'Asd Ribolla”.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista