Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Festa dei compleanni con regali d’autore

Mille sorprese stasera alla Cava, da Camilleri al decano dei coristi

GROSSETO. Il decano dei coristi di Maremma, 90 anni suonati nel senso letterale del termine; e il decano degli scrittori italiani, il maestro indiscusso e più amato che proprio oggi (auguri, maestro!) compie 92 anni. Il primo si chiama Benito Luitprandi e da 55 anni canta nel Coro di Santa Barbara di Massa Marittima. Il secondo invece si chiama Andrea Camilleri e da quasi 25 tiene gli italiani – e un altro bel po’ di lettori nel mondo – incollati alle avventure del Commissario Montalbano.

...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

GROSSETO. Il decano dei coristi di Maremma, 90 anni suonati nel senso letterale del termine; e il decano degli scrittori italiani, il maestro indiscusso e più amato che proprio oggi (auguri, maestro!) compie 92 anni. Il primo si chiama Benito Luitprandi e da 55 anni canta nel Coro di Santa Barbara di Massa Marittima. Il secondo invece si chiama Andrea Camilleri e da quasi 25 tiene gli italiani – e un altro bel po’ di lettori nel mondo – incollati alle avventure del Commissario Montalbano.

Andrea Camilleri

Entrambi, stasera, saranno alla Cava di Roselle, tra i mille protagonisti della Festa dei Compleanni. Benito, sul palco, darà prova della sue giovanissime qualità vocali; Andrea invece, dal maxischermo allestito sul palco, racconterà il suo rapporto d’amore con l’Amiata e Santa Fiora, ma svelerà anche qualche particolare inedito sul suo prossimo romanzo e su quello (già scritto e custodito nelle casseforti dell’editore Sellerio) che metterà fine alla straordinaria saga di Montalbano.

L’intervista esclusiva ad Andrea Camilleri, realizzata dal giornalista e scrittore Carlo Vellutini qualche giorno fa proprio a Santa Fiora, è il regalo che Tv9 fa a se stessa per il suo 40º anniversario e che stasera l’amministratore unico Stefano D’Errico condividerà con tutti gli ospiti della Festa dei Compleanni, festeggiati e non. Ma sarà anche l’occasione per la Maremma intera di inviare un grande abbraccio virtuale al suo “concittadino onorario” Camilleri, nel giorno in cui Camilleri spegne 92 candeline.

La magnifica presenza di Benito Luitprandi è invece il dono del Coro di Santa Barbara, giunto nel 2017 alla veneranda età di 65 anni.

E sì, perché la Festa dei Compleanni è proprio questo: dodici realtà del territorio (aziende, imprenditori, artisti, associazioni) che nel 2017 celebrano un anniversario simbolicamente importante e che hanno deciso di festeggiare stasera non tanto se stesse, quanto il territorio.



C’è naturalmente il Tirreno, che compie 140 anni e che sotto la bandiera di Tirreno 140 ha promosso tante serate alla Cava per condividere con la comunità il sapore delle cose belle: la musica, il teatro, la scienza, le produzioni agroalimentari, la cucina d’eccellenza. E la solidarietà, con due serate, il 26 luglio per il Comitato per la Vita e il 30 agosto con i terremotati di Borbona, nelle quali sono stati raccolti complessivamente più di 5.000 euro.

Ma c’è anche chi la Cava la gestisce, Cooperativa Uscita di Sicurezza, che celebra 30 anni di impegno nel sociale.

E ancora, in ordine d’età, la Filarmonica Giuseppe Verdi di Roccatederighi, che col Tirreno spartisce il record di longevità (140 anni) e che sarà alla Cava pressoché al gran completo; il Caseificio il Fiorino di Roccalbegna, con i suoi 60 anni di eccellenza planetaria: Angela Fiorini e Simone Sargentoni di nuovo su un palco dopo quello del Grifone d’Oro 2017 ; il ristorante Le Aiuole di Arcidosso, 50 anni di cucina e umanità che – sotto i baffoni leggendari di Ugo Quattrini – hanno fatto innamorare dell’Amiata decine di grandi personaggi.

A quota 25 Cooperativa Atlante: il restauro di qualità alle radici, una fondazione culturale che vuole coltivare la passione per la Maremma nel presente e nel futuro, come racconteranno i presidenti Gianni Lamioni e la figlia Viola.

Sono 20 gli anni della Locanda Luna Rossa di Tirli: Emilio Signori, chef e padrone di casa, svelerà i segreti di un’azienda di famiglia che sa stregare vip e semplici clienti nel segno di qualità e umanità.

E sono 20 gli anni del Liceo Chelli di Grosseto: conosceremo anche Niccolò Antichi, giovane presidente dell'Associazione Semper Chelli che raccoglie gli ex studenti del Chelli, uniti per la promozione culturale e i progetti di crescita del Liceo frequentato negli anni passati.

Rita Martini


Ma la lista non finisce qui. Ci sono altri due festeggiati, il Festival Toscana delle Culture e uno spettacolo, Orti Insorti.

Un lungo racconto del territorio al territorio che sarà condotto da Rita Martini, giornalista e conduttrice televisiva, in un talk show ricco di sorprese.

Siete tutti invitati.