Quotidiani locali

Paura a Marina di Grosseto: fiamme vicino alle case, 26 auto bruciate

L'incendio è scoppiato in via dei Platani: la colonna di fumo vista dalla spiaggia. Fuoco domato intorno alle 22

Fiamme fra le case di Marina di Grosseto Spaventoso incendio fra le abitazioni: gli abitanti provano a spegnere il fuoco con le manichette (video Agenzia Bf)

MARINA DI GROSSETO. Ha preso a lambire le case l'incendio scoppiato intorno alle 19 di domenica 16 luglio, a Marina di Grosseto, in via dei Platani. Minuti di angoscia nella frazione e sulla spiaggia, da dove i bagnanti hanno visto levarsi un'altissima colonna del fumo. E' successo a poche ore dall'incendio, anch'esso devastante, che ha seminato danni e terrore a Capalbio, dove è stato evacuato un campeggio e il bagno dei vip.

L'incendio a Marina di Grosseto è stato domato intorno alle 22. Il fuoco è divampato in via dei Platani e - ha spiegato il Comune - si è propagato fino a lambire case e auto, anche a causa del vento da terra che spingeva verso le abitazioni: 26 le auto bruciate. "Stanno giungendo sul posto due ruspe per bonificare la zona e abbattere le piante pericolanti. Il Comune ha individuato 150 camere alla Fattoria la Principina e 80 posti letto a Marina a disposizione delle eventuali famiglie evacuate".

Sul posto il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna, il vicesindaco Luca Agresti, gli assessori Fausto Turbanti e Fabrizio Rossi, il consigliere Bruno Ceccherini ed il comandante della Polizia municipale Felice Carullo. La via di fuga in via dei Platani, recentemente realizzata dal Comune, ha reso più veloce ed efficace l'intervento dei vigili del fuoco. Al momento si contano due ustionati lievi già dimessi e un intossicato, tra i vigili, anch'egli dimesso.

Auto distrutte dalle fiamme a Marina di Grosseto Un vigile del fuoco, con un getto d'acqua, cerca di raffreddare ciò che resta di un'auto distrutta dalle fiamme (video Agenzia Bf). L'articolo

In un video inviato da un lettore, Nicola Della Vedova, a Marina di Grosseto si vedono auto bruciate e residenti in fuga. Gli elicotteri stanno facendo la spola con il mare per buttare acqua sulla pineta. Sono le chiome degli alberi a bruciare proprio in mezzo alle case. Un paesaggio lunare. I turisti sono piombati in un incubo che non sembra aver intenzione di finire: le forze dell'ordine sono al lavoro su un fronte del fuoco partito all'improvviso in un tratto di pineta dove erano parcheggiate le persone che si trovavano al mare.

I rottami di un'auto in fiamme a Marina di Grosseto Le spaventose immagini dell'incendio che ha distrutto anche un veicolo parcheggiato fra alberi e case (video Agenzia Bf). L'articolo

Le fiamme si sono sviluppate lungo la strada che collega il mare con la strada Castiglionese: un lungo viale con ai lati folta vegetazione, soprattutto pini, proprio nei presi in cui nel 2012 bruciarono 70 ettari di boscaglia. Nel rogo sono rimaste bruciate o danneggiate una decina di auto parcheggiate lungo la strada, probabilmente di proprietà di chi abita in alcune villette nella zona che potrebbero essere minacciate dalle fiamme.

Alberi e auto in fiamme fra le case a Marina di Grosseto Il fuoco attacca la pineta in mezzo alle abitazioni. Macchine in fiamme, terrore fra gli abitanti (video Nicola Della Vedova)

L'INCENDIO DI CAPALBIO

L'allarme dalla mattinata era invece tutto su Capalbio, tra incendi ed evacuazioni. Ripercussioni anche sui trasporti: forti rallentamenti a causa del fumo sull'Aurelia (che - precisano le forze dell'ordine - non è mai stata chiusa) e stop alla circolazione dei treni, riattivata alle 16,30. 

Le fiamme divorano la duna del Bagno La Dogana Capalbio: le acque del canale del Chiarone salvano lo stabilimento balneare, ma la duna va in fiamme (video di Giovanna Mezzana)

All'altezza dello Scalo è rimasto a lungo fermo un treno con 700 persone. L'incendio è divampato nella tarda mattinata di domenica 16 luglio: un violento rogo che ha minacciato il campeggio "Capalbio", nel comune di Capalbio.

Incendio a Capalbio, dall'Ultima Spiaggia: "Abbiamo gestito il panico" Massimiliano Francavilla, responsabile parcheggi dello stabilimento balneare Ultima Spiaggia di Capalbio, ci racconta la paura per il fuoco che ha costretto a far evacuare il famoso bagno (intervista di Giovanna Mezzana) - L'ARTICOLO

La struttura, a scopo precauzionale, è stata fatta evacuare. Il fuoco ha bruciato tutta la dorsale del Fosso del Chiarone dalla parte del Lazio fino alla Graticciaia. Evacuati il campeggio "Costa Selvaggia" a Pescia Romana e la spiaggia della Dogana, il cui stabilimento balneare si è salvato proprio grazie al letto del fiume, l'unico avamposto fra ombrelloni e fiamme. 

Capalbio, l'incendio in lontananza visto dai bagnanti Una grande colonna di fumo, in lontananza, si spinge fino al mare. E' il prodotto di un incendio divampato tra Pescia Romana e Capalbio, come scrive su Twitter l'autore di questo filmato - L'ARTICOLOVideo Twitter / Domenico De Martinis

Il personale dei vigili del fuoco ha lavorato da terra per evitare che le fiamme raggiungessero il campeggio e gli stabilimenti balneari che si trovano in quella zona, compreso l'Ultima spiaggia, lo stabilimento balneare dei vip, salvato anch'esso dal canale. Le fiamme hanno distrutto solo la macchia mediterranea. Le operazioni di spegnimento sono state rese difficoltose dal forte vento che stava soffiando in quella zona e sul resto della Maremma. "In questa terribile giornata di incendi - afferma il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori - ringrazio tutte le forze che hanno permesso l'evacuazione in poche decine di minuti del campeggio "Capalbio" e dello stabilimento balneare "La Dogana" con apprensione ma senza intoppi: i carabinieri di Capalbio e di Orbetello, i vigili del fuoco di Orbetello, Grosseto e Gradoli, i nostri volontari della Racchetta, la protezione civile di Montalto, i vigili di Capalbio e Montalto, il personale degli elicotteri della Regione Toscana e di Roma, le capitanerie di porto, la polizia stradale, la Croce rossa di Capalbio, il personale dell'Ultima spiaggia, del campeggio Chiarone, di Sacra e della Dogana".
 
Capalbio, l'incendio in lontananza visto dai bagnanti Una grande colonna di fumo, in lontananza, si spinge fino al mare. E' il prodotto di un incendio divampato tra Pescia Romana e Capalbio, come scrive su Twitter l'autore di questo filmato - L'ARTICOLOVideo Twitter / Domenico De Martinis

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie