Quotidiani locali

FURTI

Sorprese a rubare carburante da un Ape car, in arresto

Pedinate e colte in flagranza dai carabinieri mentre tagliano un tubo, sono sospettate di essere le autrici di circa 40 colpi  

GROSSETO. Sono state sorprese in flagranza mentre rubavano carburante a un Ape car. E' scattato l'arresto per due donne d'origine orbetellana ma residenti a Porto Santo Stefano, di 26 e 28 anni, fermate dai carabinieri della compagnia di Orbetello - la notte tra lunedì 13 e martedì 14 marzo - mentre succhiavano carburante dal veicolo dopo aver tagliato il tubo di collegamento tra il serbatoio e il motore. Grazie a una costante attività di pedinamento, i militari hanno identificato, localizzato e arrestato le due donne che - una volta sottoposte a perquisizione - sono state trovate in possesso sia di attrezzi per lo scasso che del contenitore per il carburante.

Finite agli arresti domiciliari, tutte e due dovranno rispondere davanti al giudice del tribunale di Grosseto di furto aggravato in concorso. Con questa operazione i carabinieri di Porto Santo Stefano hanno forse messo la parola fine a una serie di furti notturni di carburante ai danni

di autovetture e motocicli che hanno colpito i cittadini argentarini negli ultimi mesi. Entrambe con precedenti di polizia, le due sono fortemente sospettate di essere le autrici di circa 40 furti di carburante commessi tra Porto Santo Stefano e Orbetello sempre con lo stesso modus operandi.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro