Quotidiani locali

Vai alla pagina su Basta violenza sulle donne
Strangolata dal marito col filo del pc: l'uomo confessa il delitto. A un amico: Ho fatto una cazz... - Video

Strangolata dal marito col filo del pc: l'uomo confessa il delitto. A un amico: "Ho fatto una cazz..." - Video

Il fatto è successo in un appartamento a Porto Santo Stefano. La vittima si chiamava Anna Costanzo e aveva 68 anni. L'uomo ha confessato l'omicidio a un amico e poi si è reso irreperibile. I carabinieri l'hanno bloccato in treno

PORTO SANTO STEFANO. Il cadavere di una donna strangolata è stato trovato dai carabinieri in un appartamento al secondo piano di una palazzina nel quartiere Pozzarello a Porto Santo Stefano, la mattina di giovedì 16 febbraio. La vittima si chiama Edwige Anna Costanzo e aveva 68 anni. È stata strangolata con il filo del personal computer. A ucciderla, mercoledì 15 febbraio, è stato il marito, Alberto Novembri, 70 anni, che dopo essere stato fermato dai carabinieri in forte stato di choc ha confessato il delitto senza aggiungere altri particolari. L'accusa con cui è finito in carcere è di omicidio volontario aggravato dal vincolo della parentela.

Strangola col filo di un pc dal marito, la vicina di casa racconta gli attimi prima del delitto Una vicina di casa, Liliana Schiano, racconta alcuni particolari prima del delitto di Edwige Anna Costanzo, strangolata con un filo di un pc dal marito (Video Francesca Gori)

L'uomo, si è poi appreso dalla procura, ha ucciso la moglie nel tardo pomeriggio di mercoledì, utilizzando il cavo di alimentazione di una stampante del pc. "Dopo il delitto - scrive il procuratore Raffaella Capasso - ha tentato di far perdere le proprie tracce, allontanandosi da Orbetello. Sono in corso le indagini finalizzate all'accertamento del movente, verosimilmente riconducibili a dissapori tra i due anziani coniugi". Sulla scena del crimine intanto sono sempre al lavoro la squadra Sis, investigazioni scientifiche, del Comando provinciale di Grosseto.

Omicidio a Porto Santo Stefano, fermato il marito della vittima La nostra giornalista Francesca Gori fa il punto della situazione sul nuovo caso di femminicidio. La vittima, Edwige Anna Costanzo, 68 anni, è stat trovata morta in casa, strangolataL'ARTICOLO

Novembri aveva dapprima confessato stamani il suo gesto telefonando a un amico, titolare di una tabaccheria nella zona: "Ho fatto una cazzata...", gli avrebbe detto.  Poi ha preso un autobus per Orbetello con l'intenzione di raggiungere Roma, rendendosi irreperibile. I carabinieri lo hanno fermato intorno alle 11,30 mentre a bordo del treno Roma-Pisa stava tornando verso la Maremma, probabilmente con l'intenzione di costituirsi. I militari lo hanno preso in consegna e fatto scendere a Capalbio Scalo, per portarlo alla caserma di Orbetello.

leggi anche:

Entrambi vivevano in un palazzo all'Argentario, alla periferia di Porto Santo Stefano. Del caso si occupa il pm Maria Navarro, sul posto insieme ai carabinieri della locale caserma e al nucleo investigativo di Grosseto.

Edwige Anna Costanzo lascia quattro figli, avuti da un precedente matrimonio. Anche Alberto Novembri ha tre figli (due maschi e una femmina) avuti dalla prima moglie. I due vengono descritti dai conoscenti come una coppia tranquilla. Giusto ieri mattina, erano stati visti passeggiare insieme vicino a casa. Novembri, ora in pensione, aveva lavorato all'ospedale di Orbetello fino a qualche anno fa.

 

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' E LIBRI TOP DI NARRATIVA, POESIA, SAGGI, FUMETTI

Spedizioni gratis su oltre 30 mila libri