Quotidiani locali

massa marittima

I 700 anni del Grosso Incontro sugli eventi

MASSA MARITTIMA. La moneta che fece suonare il suo argento nella Repubblica massana del 1317 sarà celebrata quest’anno, in occasione del settecentesimo anniversario della sua nascita. L’amministrazio...

MASSA MARITTIMA. La moneta che fece suonare il suo argento nella Repubblica massana del 1317 sarà celebrata quest’anno, in occasione del settecentesimo anniversario della sua nascita.

L’amministrazione comunale di Massa Marittima, insieme alle associazioni e agli operatori locali, ha pensato di ricordarla con una serie di iniziative ad hoc: «Vorremmo che questa occasione – spiega l’assessore alla Cultura Marco Paperini – diventasse un momento di coinvolgimento e di collaborazione tra le istituzioni e tutti i soggetti che operano nel territorio per creare un calendario di iniziative vario ed interessante sia per la cittadinanza che per i turisti».

Per questo è stata organizzata una raccolta di piccoli progetti aperta a tutti gli operatori economici, le associazioni e i cittadini massetani; la valutazione sulla fattibilità degli eventi proposti verrà fatta domani alle 18 al Portale degli Etruschi in una riunione aperta a tutti con l’assessore alla Cultura Paperini, durante la quale potrà iniziare a prendere forma il calendario delle iniziative.

Il Grosso Massetano è il simbolo di quell’epoca in cui la città visse il suo massimo splendore, tra il 1200 e il 1300, quand’era repubblica autonoma.

È il simbolo dunque di tutta una storia che dura da secoli. Da una cartapecora conservata all’Archivio di Stato di Siena si apprende che l’11 aprile 1317 venne firmato un contratto tra alcuni componenti della famiglia Benzi, ricchi mercanti senesi dell’Arte della Lana, rappresentata da Niccolino di Giacomino, e il comune di Massa, rappresentato dal sindaco

Muccio del fu Buonaventura Scussetti, per dar vita a una società avente lo scopo di battere moneta. In questo modo, venne aperta la Zecca Massetana, che trovò sede in un palazzo dell’attuale via Norma Parenti. Insomma, una grande storia che la città ancora custodisce.

(a.f.)

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro