Quotidiani locali

Chiede l’allaccio del metano Riscaldamento due mesi ko

Castel del Piano: l’odissea di Rossana, 83 anni, per passare dal gasolio al gas Rimpallo di responsabilità tra Eni e Centria e lei rischia di non poter affittare

CASTEL DEL PIANO. Passi quando il gas viene staccato perché non si paga la bolletta. E passi se la casa rimane al freddo perché c’è un guasto. Ma quello che è successo alla signora Rossana, 83 anni, ha dell’incredibile. A distanza di due mesi e più da quando la signora ha fatto richiesta di allaccio del gas, dicendosi disponibile a pagare circa 2.000 euro, la sua casa in montagna è ancora senza riscaldamento.

«Vivo da sempre a Castiglione della Pescaia – racconta Rossana – ma ho una piccola casa a Castel del Piano dove, da quarant’anni, trascorro le vacanze estive, facendo passeggiate e cercando funghi quando ci sono». La casa è perfettamente attrezzata, dotata di camino e riscaldamento a gasolio, perché fino a un po’ di anni fa Rossana andava anche a sciare sul monte Amiata.

Quest’anno ha però deciso che per lei la vacanza in montagna, da sola, è faticosa, e ha deciso di affittare la casa.

«Grazie a una conoscente – racconta – ho trovato una giovane coppia, Mirko e Serena. Serena era in dolce attesa e ho deciso di andare incontro alle sue richieste prima di entrare nella casa: una cucina nuova e soprattutto un impianto di riscaldamento a metano, perché a gasolio si spende di più e soprattutto si inquina».

Rossana fa dunque domanda di allaccio a Eni Gas, tutto per telefono, a metà dicembre. «Ho subito mandato l’idraulico a levare la vecchia caldaia e a metterne una nuova – dice e ho fatto fare tutto l’impianto e la cassetta per il contatore».

Confidando in quello che le hanno detto e che anche è scritto sul sito della società, dove è andata a vedere – la signora ha anche il suo profilo Facebook e Internet veloce a casa, a dispetto dell’età – cioè che in trenta giorni dal sopralluogo avrebbero fatto l’allaccio, la signora promette la casa a Mirko e Serena per fine gennaio, subito dopo la nascita del bimbo, e loro danno disdetta dell’affitto della casa vecchia.

Il 30 dicembre, quindi, il tecnico della società delegata da Eni, Centria Reti Gas, fa il sopralluogo. Il 19 gennaio Eni manda il preventivo per l’allaccio: 1.600 euro oltre a Iva, quasi 2.000 euro per meno di un metro di tubo. Una cifra importante, ma la signora Rossana vuole rispettare la promessa fatta a Mirko e Serena e accetta il preventivo.

Il 15 gennaio nasce Gabriele, bello come i suoi genitori. Ma del gas che doveva essere allacciato, nessuna notizia.

«Da allora tutti i giorni ho chiamato il call center di Eni Gas e quello di Centria – spiega Rossana – ma ogni volta mi dicevano due cose diverse. Centria diceva che fino a quando Enigas non le pagherà i duemila euro, non faranno i lavori; Eni invece mi rassicurava che i lavori dovranno essere pagati solo dopo che sono stati fatti». La signora Rossana non sa come sbrogliare la matassa e alla fine si offre di pagare lei direttamente i 2.000 euro a Centria. Ma non è possibile. Dopo dieci, venti telefonate sempre uguali, Rossana fa un reclamo scritto, il 25 gennaio; poi un altro, il 10 febbraio. Ma non succede niente, nessuno la cerca e quando chiama è sempre il solito rimpallo.

Intanto il padrone della casa dove stanno Mirko e Serena accetta di spostare il rilascio a fine febbraio ma non oltre, poiché un nuovo inquilino deve entrare. «In una delle tante chiamate – dice Rossana – Centria mi ha suggerito di fare domanda a un nome diverso promettendo di fare prima, ma non mi sembra giusto». Alla fine la signora decide di rivolgersi al Tirreno «forse l’unico modo per dare una casa calda a Gabriele e dire a tutti che mi stanno prendendo in giro.

Contattata dalla redazione, Eni Gas, dopo un veloce controllo,

spiega che «manca un documento ma che in settimana sarà tutto risolto». «Falso – spiega la signora – ho mandato tutti i documenti. Se hanno bisogno, glieli rimando, ma hanno già tutto». E poi, in così tante telefonate e reclami, se fosse mancato qualcosa non potevano dirglielo? (f.f.)

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro