Quotidiani locali

TALENTi DA EXPORT

Lacquaniti, il giardino delle meraviglie vola oltreoceano

Le straordinarie opere dell'artista maremmano protagoniste di “Dream of Italy”, un documentario della Pbs sulle bellezze del nostro Paese

GROSSETO. Alle visite da Oltreoceano il giardino d’arte di Rodolfo Lacquaniti si sta ormai abituando, dopo il tour a maggio degli studenti del dipartimento di arte e fotografia della University of North Florida. Ma certo Lacquaniti non poteva immaginarsi di essere contattato per girare nel suo originalissimo museo a cielo aperto una puntata di un nuovo programma tv che andrà in onda sulla Pbs (Public Broadcasting Service), una delle più grandi televisioni del mondo.

Si tratta della tv pubblica americana formata da un network di 349 stazioni televisive pubbliche nazionali, famosa in tutto il mondo per il rigore e l’autorevolezza dei suoi servizi giornalistici e dei suoi accurati documentari che spaziano dalla scienza all’arte, dal teatro alla medicina. Non è un caso che i presidenti degli Usa, si dice, stiano più attenti alle notizie della Pbs che a quelle delle altre reti. Proprio sulla Pbs andrà in onda una nuova serie di documentari di viaggio dedicati all’italian dream. Anzi, al “Dream of Italy”, il nome del programma che racconterà agli americani il Bel Paese.

La Pbs gira nel giardino d'arte "Viaggio di ritorno" in Maremma una puntata del nuovo programma tv "Dream of Italy" Rodolfo Lacquaniti, bioarchitetto e artista della recycled art, ha accolto la troupe americana nel suo giardino d'arte nelle campagne tra Castiglione della Pescaia e Braccagni dove da Firenze si è trasferito con la famiglia nel 2002. Il podere e agriturismo è ora uno splendido giardino d'arte impreziosito dalle sculture che l'artista realizza utilizzando esclusivamente materiali di scarto e oggetti destinati alla discarica (video Agenzia Bf)

E il giardino d’arte di Lacquaniti - che sorge in località Piattolavato, nelle campagne tra Braccagni e Buriano - sarà una delle meraviglie scovate attraverso internet e svelate al pubblico d’Oltreoceano. Un progetto che viene da lontano, e che dalla carta approda in tv. Kathy McCabe è infatti la fondatrice e editrice della pluripremiata rivista di viaggi “Dream of Italy”, considerata una vera e propria “bibbia” per gli americani che vogliono venire a scoprire l’Italia.

L'artista Lacquaniti intervistato...
L'artista Lacquaniti intervistato dalla Pbs (foto agenzia Bf)

E per coloro che invece in Italia già ci sono stati (magari anche più volte) Kathy McCabe va a scovare le chicche e i tesori più nascosti. “Dream of Italy” è diventato un marchio così noto da dar vita nel tempo ad altri prodotti editoriali dal canale You Tube al blog. E ora arriva anche il programma tv prodotto da Fifty Rubies Productions, gli stessi che hanno ideato per Pbs la serie “Inside the Tuscan Hills” che ha fatto conoscere la Toscana a 77 milioni di famiglie americane.

Le opere dell'artista Lacquaniti...
Le opere dell'artista Lacquaniti (foto Bf)

Kathy McCabe ha visitato domenica il giardino di Lacquaniti accompagnata da Rebecca Winke che produce il programma con Dakkan Abbe, regista del programma. Con loro una giovane troupe per un’intensa mattinata di riprese e interviste che andranno in onda in una puntata di “Dream of Italy” nella primavera del 2015.

Lacquaniti e Kathy McCabe (foto...
Lacquaniti e Kathy McCabe (foto agenzia Bf)

Lacquaniti ha raccontato il suo percorso di vita, da bioarchitetto ad artista che pratica la recycled art e che trasforma nel tempo un podere maremmano in un giardino d’arte open air. L’artista ha guidato Kathy, Rebecca e la troupe alla scoperta delle opere del giardino illustrando materiali impiegati e ricordando la genesi, a volte curiosa, delle sue sculture ambientali.

«Le opere nascono sempre per caso – spiega Rodolfo – Prima trovo gli oggetti di recupero, poi viene l’opera. È successo anche per la balena (una delle installazioni più grandi, esplorabile anche all’interno, ndr). Qui doveva venirci un campo di bocce, poi mi hanno portato il terreno sbagliato. E allora è nata l’idea della balena».

Non poteva mancare una sosta davanti alla spettacolare “Grande sfera di luce”, scenografico intreccio di tubi di serre, vetri di fonderia, dischi di morgano e bottiglie di seltz degli anni Cinquanta, e all’esercito dei mutanti di “The Garbage Revolution”, il megaprogetto con cui Lacquaniti ha conquistato la Leopolda di Firenze (10mila visitatori in 5 giorni) in occasione dell’ultima edizione di Pitti Immagine.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare