Quotidiani locali

Mercatino dei ragazzi, trasloco bis

Anche quest’anno cantieri aperti, niente banchetti benefici in piazza Dante: «Ma nel 2014 saremo di nuovo qui»

GROSSETO. Ci siamo: domenica 6 ottobre torna il tradizionale appuntamento con il Mercatino dei ragazzi. Pure quest’anno l’evento benefico (trentesima edizione) non andrà in scena in piazza Dante, bensì in quella Esperanto. «Ci sono i lavori alla farmacia Severi», spiegano dal Comitato per la vita, la onlus che da sempre gestisce la manifestazione. Ancora una volta dunque la location storica viene tradita: anche nel 2012 le bancarelle si spostarono a causa di alcuni divieti imposti dalla legge e disposizioni date dalla Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici.

L’anno scorso di questi tempi il duomo era “aggredito” dall’ingombrante cantiere necessario per realizzare la rampa d’accesso per disabili. Lavori rimasti a far bella mostra di sé per diverso tempo. A questo giro la faccenda rampa è risolta, ma la piazza è tutt’altro che sgombra: le opere di ristrutturazione avviate ai piani alti del palazzo che ospita la farmacia Severi dovrebbero finire tra un paio di settimane. Ma dal Comitato non se la sono sentita di azzardare un progetto che avrebbe poi rischiato di naufragare all’ultimo minuto.

Nulla è più permanente di una scelta provvisoria. Anche se dal Comitato assicurano: cantieri permettendo, nel 2014 il ritrovo sarà piazza Dante. Buoni propositi, ma intanto anche questa volta il Mercatino sarà in piazza Esperanto, con i suoi banchi e le migliaia di visitatori.

La soluzione trovata non appassiona tutti, anzi: tra i commercianti del centro monta l’insoddisfazione per l’ennesimo appuntamento mancato. Ritrovarsi a salutare 10mila potenziali clienti che avrebbero affollato la piazza principale della città per un’intera giornata di festa non è il massimo.

C’è dunque chi protesta e se la prende con il Comune (che stavolta colpe proprio non ne ha) e chi scuote il capo, rassegnato a non vedere la sagoma di un cliente neppure a costruirla con il cartoncino.

Ma con gente e banchi a sufficienza il Mercatino potrebbe arrivare «sino a piazza Dante e del Duomo, le abbiamo opzionate comunque», assicurano dal Comitato per la vita. E nella disgraziata ipotesi che domenica 6 ottobre piova? Un piano B non esiste. Di certo la festa non potrebbe essere spostata – come invece avvenuto altre volte nelle scorse edizioni – alla domenica successiva: è la seconda settimana del mese e in piazza Esperanto c’è il mercato. «Potremmo prendere in considerazione tutta la parte di piazza Martiri di Nassiriya, sino al ponte che porta al Cassero», garantiva nel 2012 un convinto Bonifazi. Cambiare in corso d’opera, però, non è cosa semplice: vanno considerati i vincoli legati a richieste, progetti e autorizzazioni. Meglio incrociare le dita e sperare in una domenica di sole. L’appuntamento in piazza Dante è per la trentunesima edizione. Forse.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.