Menu

Farmaci dell’amore Boom di prescrizioni anche tra i giovani

Viagra, Cialis e altri prodotti, tante le richieste ai medici Lo specialista: «Ci si confronta troppo su Internet»

GROSSETO. Su Gleeden sono iscritti in duecento, tra i maremmani c’è anche qualche single, ma la maggior parte sono lì per organizzare la scappatella. Poi c’è Meetic, che viaggia su binari differenti, un sito dove conoscersi e magari, perché no, organizzare un incontro che potrebbe poi durare tutta la vita. Facebook, Lovepedia, Likeyou. Tutti siti internet dove si può conoscere qualcuno e, perché no, trovare il fidanzato o la fidanzata di turno. I maremmani in cerca di compagnia sono tanti. Ci sono i giovanissimi, ma anche quelli un po’ più anziani, che non rinunciano all’ebbrezza di una storia d’amore. Perché avere rapporti, ora, è facile anche se si è un po’ in là con gli anni.

Dati alla mano, soltanto nella nostra città, nelle cinque farmacie comunali le confezioni di Viagra, Cialis e Levitra vendute lo scorso anno sono state 3mila 233. Un mercato che pare non conoscere crisi. Non fosse però, che a rivolgersi all’andrologo per avere la pillolina blu, sono anche gli under trenta. Colpa della velocità con la quale viaggiano le informazioni, colpa della facilità con la quale i rapporti oggi si consumano. E l’ansia da prestazione sale. Basta fare cilecca una volta per rivolgersi a un dottore e cercare una soluzione.

Ne sa qualcosa Filippo Menchini Fabris, urologo che lavora allo studio Salus di Grosseto. «L’età di chi utilizza questi farmaci - spiega il medico - si è abbassata. I giovani non riescono più a superare certe ansie da soli. Spesso ci troviamo a dover fare delle vere e proprie terapie di riabilitazione. È come quando da bambini ci rimettevano le rotelline alla bici». Lo zoccolo duro di chi utilizza il Viagra, però, resta quello degli over 50. «Ma con la prescrizione - spiega il direttore delle farmacie comunali Rino Sarcoli - la consegna è velocissima. A noi non dicono niente». Parlano, invece, con il medico. E a volte, lo “consigliano” anche su quale farmaco prescrivere. «È capitato che avessi detto ad un uomo di utilizzare un farmaco - spiega - per tutta risposta me ne ha chiesto un altro». Sapeva l’effetto dell’altra compressa, perché, ha spiegato al medico, «la prendeva dalla signorina dove andava a passare un po’ di tempo». Ma non c’è soltanto chi in Maremma si rivolge alle belle di notte. «Ci sono coppie anziane - dice - che si rivolgono agli specialisti per continuare ad avere rapporti». L’età dell’amore è aumentata anche in città. «Ma è anche diminuita - aggiunge Menchini Fabris - rispetto a qualche anno fa. I ragazzi oggi fanno esperienze molto più precoci. E poi c’è internet che, se da una parte serve anche alimentare nuovi desideri, dall’altra è anche uno sfogo». Nuovi desideri, ma anche un terreno di confronto che qualche problema, soprattutto nei maschi, rischia di crearlo. «Sarebbe importante non fare paragoni - aggiunge l’andrologo - perché non tutti possono fare film porno, come non tutti possono fare gli astronauti. Il principio è lo stesso». Avere rapporti fisici, per le coppie di tutte le età, è sacrosanto. E alla prima difficoltà, ecco che si corre dal medico. Ad aspettare, nella sala davanti

allo studio, una coppia giovane. Non hanno nemmeno trent’anni, stanno insieme da pochi mesi. «Ma abbiamo avuto qualche problema - dicono - meglio risolverli subito». La cura c’è: una pillola blu, prescritta dal medico, che si acquista in farmacia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Grosseto Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare