Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Empoli, dai vertici del rombo arrivano sostanza e qualità

Il play Capezzi fra i migliori per chilometri percorsi, il fantasista Zajc per le conclusioni in porta E lo sloveno primeggia in una classifica poco gradita: quella dei pali colpiti

EMPOLI. Uno corre, l’altro tira. Con 270 minuti (recuperi esclusi) già consumati, con un progetto tattico chiaro ma con più di un dettaglio (come logico che sia) da sistemare, l’Empoli un paio di certezze ce le ha già. Arrivano dal campo e sono confortate dai numeri. Quelli che riguardano i due vertici del rombo di Aurelio Andreazzoli, ovvero Leonardo Capezzi e Miha Zajc. Ruoli e caratteristiche sono diverse, i record anche. Ma entrambi sono ai vertici di alcune interessanti classifiche stat ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

EMPOLI. Uno corre, l’altro tira. Con 270 minuti (recuperi esclusi) già consumati, con un progetto tattico chiaro ma con più di un dettaglio (come logico che sia) da sistemare, l’Empoli un paio di certezze ce le ha già. Arrivano dal campo e sono confortate dai numeri. Quelli che riguardano i due vertici del rombo di Aurelio Andreazzoli, ovvero Leonardo Capezzi e Miha Zajc. Ruoli e caratteristiche sono diverse, i record anche. Ma entrambi sono ai vertici di alcune interessanti classifiche statistiche certificate dalle Lega Calcio e relative, appunto, ai primi tre turni del campionato di Serie A.

IL METRONOMO. E il primo dato che emerge, buttando un occhio sulle classifiche, è... la quantità. Quella dei chilometri, in particolare, perché il play di Figline Valdarno (stessa provenienza di un certo Maurizio Sarri, sarà un caso...?) sembra proprio uno dei quei calciatori che forse non sempre appaiono, ma che a livello di sostanza ha poco rivali. L’ex sampdoriano, infatti, ha coperto la bellezza di 12.038 chilometri, di media, nei 291 minuti in cui è rimasto in campo. Solo 4 giocatori del massimo campionato hanno fatto di più e di meglio, ma solo l’interista Brozovic, ovvero un vice-campione del mondo, con un minutaggio altrettanto rappresentativo: 277. Kessie (Milan), Cristetig (Frosinone) e Gagliardini (Inter per lui) sono fermi rispettivamente a 193, 94 e 95 minuti giocati. Almeno una gara in meno, insomma. Ad avvalorare le prestazioni del maratoneta azzurro, poi, c’è anche un altro numero niente male: 15. Che è quello delle palle recuperato, altra classifica in cui Capezzi è nella top ten del campionato, ma non il primo fra i giovanotti di “nonno Aurelio”. A primeggiare, per l’Empoli, in questa graduatoria c’è infatti Giovanni Di Lorenzo, che di palloni ne ha recuperati uno in più, 16. E là davanti a tutti, tanto per dare un’idea, ci sono due specialisti come i napoletani Koulibaly e Allan, rispettivamente a quota 22 e 23 recuperi.

LO STOCCATORE. Ma correre e recuperare palla, ovviamente, non basta. Nel calcio bisogna anche attaccare, cercare il gol, trovarlo. L’Empoli finora conta 3 gol in 3 gare, con Rade Krunic, Ciccio Caputo e Samuel Mraz nel tabellino dei marcatori. Eppure l’uomo più pericoloso è quello che non c’è, ovvero Miha Zajc. Il baronetto azzurro, infatti, ha impiegato davvero poco per mostrare il suo talento anche al tavolo dei grandi. E, non a caso, nessuno nell’Empoli ha concluso più di lui: 10 conclusioni in 3 partite. Dato che lo pone appena fuori dal podio insieme a Lorenzo Insigne e dietro a Fofana (Udinese), Dzeko (Roma) e sua maestà CR7. Ma Zajc, che non a caso ha timbrato il cartellino con la maglia della Slovenia contro la Bulgaria, è anche al primo posto in un’altra graduatoria. Quella degli... sfortunati. O meglio dei pali presi. Classifica che, in questo caso, la Lega non riporta correttamente. I pali colpiti dal fantasista azzurro, infatti, sono già 3: due al Ferraris contro il Genoa, 1 a Verona col Chievo. È riportato a quota 2, invece, alla pari di Dzeko. Ma Zajc, come tutti i tifosi azzurri, di questo record ne farebbe volentieri a meno...

LO SPECIALE SUGLI AZZURRI