Quotidiani locali

tchoukball 

È arrivato il cambio della guardia al vertice del Wallers Empoli

Dopo sette di successi e soddisfazioni Barni e Maglia passano la mano Desii è il nuovo presidente dell’associazione, Diciolla assume la carica di vice 

EMPOLI

Alzi la mano chi, 7 anni fa, conosceva il tchoukball. Forse tutt’oggi non è uno sport noto a tutti, ma un lustro e mezzo fa in Toscana questa disciplina virtuosa non esisteva nemmeno.

Oggi, però, Empoli può vantare molti risultati: è tra le associazioni di tchoukball più grandi d’Italia, ha conquistato per due volte la Serie A e sfiorato un titolo nazionale Under 14; ha visto due suoi atleti infilare al collo le medaglie di eventi internazionali grazie all’oro agli Europei di Margherita Spagli (conquista recentissima) e al 3° posto mondiale come vice-allenatore di Francesco Desii.

E il 31 agosto scorso l’Asd Wallers Empoli (l’associazione di tchoukball locale) ha visto un avvicendamento epocale, con Fausto Berni e Fausto Maglia (presidente e vice-presidente del club dalla sua nascita) che hanno abbandonato il proprio ruolo chiudendo l’esperienza come promotori attivi del tchoukball in Toscana.

Nelle parole di Berni (presidente uscente), però, la felicità non sta tanto nei risultati ottenuti quanto «nel fatto di aver costruito un movimento e nell’aver avuto la libertà di dire basta, che non è soltanto una libertà ma anche un dovere: quello di lasciare spazio a persone nuove che sono cresciute con noi in questi anni e che sapranno portare avanti idee diverse, magari piantandole nel terreno fertile di quegli ideali che hanno caratterizzato il nostro lavoro per tanti anni».

Alla chiusura del loro secondo mandato alla guida dell’associazione, infatti, le cariche di Berni (43 anni) e Maglia (29 anni) è stato assunte da Francesco Desii (26 anni) e Giuseppe Diciolla (25 anni), rispettivamente nuovi presidente e vice. «Francesco e Giuseppe sono sempre stati con noi, fin dall’atto costitutivo dell’associazione avvenuto nel 2012. Erano giovanissimi al tempo ed è bello sapere che lasciamo questo percorso affidando la guida del movimento a qualcuno che ha avuto modo di aiutarci a farlo crescere», aggiunge Maglia.

Il percorso del tchoukball a Empoli nasce da lontano, molto più lontano di quel 2012: già nel 2005, infatti, Berni frequentava le scuole del circondario armato di pannelli e palloni da tchoukball e chissà se si immaginava di arrivare a chiudere un ciclo così lungo quasi 14 anni dopo. Dai tornei scolastici al primo campionato come “Uisp Empoli” nel 2011, passando per la costituzione di una società di tchoukball un anno dopo e due mandati come presidente.

In mezzo, oltre ai risultati sportivi, ci sono stati soprattutto i risultati in termini di diffusione: i Wallers stimano che siano stati più di mille gli studenti coinvolti in almeno un torneo di tchoukball in questo periodo. E la quantità di rapporti umani e connessioni createsi intorno al pannello da tchoukball sono innumerevoli. Berni e Maglia sentivano che era il tempo di lasciare il testimone a forze fresche: ora non resta che lasciare ai nuovi il tempo di sentirsi a loro agio nei loro ruoli, ma col vantaggio di conoscere già bene la realtà del tchoukball e dei wallers.

«Finisce un sogno: portare a Empoli il tchoukball

e farlo prosperare – spoega Berni – ed è bello che finisca con grande consapevolezza, proprio come quando, nel mezzo dei sogni, si sceglie di svegliarsi. Qui, però, è tutto vero e regala tanta soddisfazione sapere di aver chiuso un ciclo senza strappi, rimpianti o rimorsi». —

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro