Quotidiani locali

L’ALTRO PALLOne 

Il Certaldo vuole alzare l’asticella con cinque colpi e tante conferme

Squadra rinforzata con gli arrivi di Guarino, Dardha, Chiostrini, Koceku e Bagni Il tecnico Ramerini: «Dobbiamo migliorare e quindi fare il salto di categoria»

CERTALDO

C’è grande voglia di ripartire, in casa Certaldo, dopo la cocente delusione per aver accarezzato ma poi non centrato l’obiettivo playoff.

I colori viola del presidente Boschini ripartiranno innanzitutto dalle conferme dell’allenatore Alberto Ramerini e del direttore sportivo Michele Gangoni: due volti importanti per programmare la stagione che vede già cinque colpi di spessore in entrata. Dal Quercegrossa arriva il classe 1998 Giacomo Guarino, attaccante; dal Gambassi, invece, il ’95 Arsid Dardha, altro centravanti; spazio poi a Matteo Chiostrini dal Barberino, classe 1994, per chiudere il pacchetto avanzato. Dall’Aurora Montaione arriva il centrocampista offensivo Besmir Koceku, classe 1998, e Matteo Bagni dal San Gimignano. Sono questi i colpi messi a segno dal ds Gangoni per cercare di cogliere l’obiettivo dei playoff e riportare il Certaldo in Promozione, categoria che per molti anni ha accompagnato i viola nell’ultimo decennio.

È stato soprattutto l’attacco il reparto che ha avuto qualche puntellamento in più e il mercato è sostanzialmente chiuso, a meno dell’arrivo di un’altra quota. Non solo acquisti ma numerose conferme al Comunale come Severini e Taverni in porta; in difesa Malquori, Volpini, Bartali, Mogavero e Aggravi; a centrocampo Corsi, Giani, Blè, Pampalone e Palmiero; in attacco D’Urso, Bartalini e Irani. Giocatori che vedono una scelta chiara da parte della società: riconfermare gran parte della rosa per provare a puntare nuovamente e con ancora più convenzione ai playoff.

E, in questo senso, non si nasconde dietro a un dito Alberto Ramerini, l’uomo ancora al timone della squadra viola. «Con grande parte del gruppo confermata non ci sono alibi – spiega l’allenatore della truppa valdelsana – a cominciare dal sottoscritto, perché dobbiamo migliorare e quindi ottenere il salto di categoria. Non avrebbe avuto alcun senso restare se non per provare a fare passi avanti».

La società, inoltre, si sta muovendo per chiedere di giocare nel girone B, quello dove il Montespertoli, la scorsa annata, si è imposto: «Il mio compito è quello di guidare i ragazzi – continua Ramerini – posso solo aggiungere che nell’attuale girone ci sono 6 squadre che dispongono di budget da categorie superiori. Ma i campionati poi si vincono sul campo, non con i nomi».

Un’annata che sarà molto importante per i colori viola. Non solo dal punto di vista tecnico ma anche a seguito dei numerosi e importanti investimenti messi in campo dall’amministrazione comunale: dopo il rifacimento degli spogliatoi dello stadio Comunale, infatti, adesso tocca a quelli del Sussidiario e, in previsione per il 2019, già a settembre potrebbe nascere un sintetico. Un percorso che potrebbe consentire di riportare molto interesse in tutta la comunità, come spiegato dal presidente

Boschini: «Ci piacerebbe lasciare un segno importante per questa società – sostiene il massimo dirigente – e un giorno, per chi magari verrà dopo di noi, far trovare un ambiente sano e con la capacità di poter camminare senza patemi e sostenendosi sulle proprie gambe». —



TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro