Quotidiani locali

Vai alla pagina su Empoli calcio
Andreazzoli avverte: Altro che Serie A, il Cesena può farci male

Empoli Calcio

Andreazzoli avverte: "Altro che Serie A, il Cesena può farci male"

Il tecnico azzurro non si fida né dei prossimi avversari né della classifica: "Anche l'anno scorso c'era un +11..."

EMPOLI. Mister Aurelio Andreazzoli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Cesena. Il tecnico azzurro non vuol sentir parlare di serie A. “Baso il mio lavoro e anche la vita, sulle esperienze fatte che insegnano sempre qualcosa ma mi sembra che spesso non insegnino. Capisco che bisogna parlare di serie A - spiega l'allenatore -  ma vi invito a ritornare indietro di un anno e ripercorrere quello che è accaduto dunque è meglio badare ai fatti. L'anno scorso l’Empoli aveva 11 punti di vantaggio ed è retrocesso, stiamo facendo un lavoro serio. Non ci esprimiamo per scaramanzia, il calcio è pieno di queste situazioni. Partite scontate non ce ne sono abbiamo visto cosa è accaduto con Roma, Lazio e quello che è successo a Madrid. Quindi continuiamo a pensare solo al presente. Lo abbiamo visto anche contro la Pro Vercelli quanto abbiamo dovuto tribolare. Andiamo avanti passo dopo passo”.

Sul grande vantaggio sulle avversarie. ”Nella migliore delle ipotesi, non era prevedibile siamo stati anche più bravi, abbiamo alzato la media oltremodo e siamo stati continui non avrei mai pensato di essere in questa situazione”.

Sull'insidia Cesena. “Le squadre di Castori, lo dicono anche i numeri, sono l'esatto contrario nostro. Per passaggi, recupero palla, per verticalizzazione. Ciò non significa che non siano numeri importanti. Per caratteristiche sono una squadra che può darci fastidio e bisogna fare molta attenzione. Possono farci del male. Giocare sul sintetico per noi non è il massimo, li hanno vinto solo Cittadella e Ascoli. Vengono da un ottimo pareggio a Salerno. Squadre deboli non ce ne sono in B”.

Sull'infermeria: ”Veseli è squalificato, Donnarumma si è allenato, siamo sicuri che non avrà problemi e questo ci conforta, ha già riassaggiato il campo. Per noi è un rientro importante. La squadra sta bene e lo ha dimostrato, siamo

sicuri della nostra condizione. Krunic stava meglio ieri, vedremo stasera. Ninkovic si è allenato negli ultimi giorni, penso che possa essere a disposizione”.

Sulle partite ravvicinate: ”Non credo ci siano influenze particolari, i tempi di recupero sono quasi gli stessi per tutti”.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik