Quotidiani locali

Vai alla pagina su Empoli calcio
Empoli, i risultati aiuteranno a migliorare

Empoli Calcio

Empoli, i risultati aiuteranno a migliorare

Il commento di Alessandro Marinai dopo la vittoria sul Foggia e in vista della sfida in casa della Virtus Entella

EMPOLI. Il ritorno alla vittoria dopo due sconfitte consecutive porta con sé il piacere del primo posto in classifica sebbene abbia, in questo momento, un significato relativo. Una vittoria giunta al termine di una partita non facile: non inganni il risultato che di primo acchito potrebbe sembrare perentorio perché l’Empoli per un’ora ha fatto fatica contro una formazione organizzata e affiatata come il Foggia.

Alla fine ha prevalso la maggior qualità degli azzurri, ormai un mantra che ci ripetiamo dalla prima giornata, elemento che ha permesso alla squadra di mettere insieme così tanti punti. L’Empoli ha ampi margini di miglioramento e la gara di domenica scorsa lo ha confermato; basti pensare al primo tempo, con un centrocampo in difficoltà che spesso ricorreva al lancio lungo, come a certificare l’incapacità di creare gioco. In mezzo Lollo (cresciuto nella ripresa) deve ancora trovare la propria dimensione e Castagnetti appare più in affanno col passaggio al 3-4-1-2. Sugli esterni Untersee sta segnando il passo dopo l’ottimo impatto con la nuova realtà mentre Pasqual sembra ringiovanito. È stato anche merito degli avversari che hanno saputo irretire i ragazzi di Vivarini senza però rendersi particolarmente insidiosi. Ben altra storia il secondo tempo, ma solo dopo aver sbloccato il risultato perché fino al 10’ era cambiato poco o niente. Gli ospiti, dopo aver sbagliato un gol clamoroso con Fedato, hanno subìto l’acuto di Caputo e sono crollati psicologicamente. Fine della storia, in meno di un quarto d’ora il punteggio era già 3-0.

LO SPECIALE SUGLI AZZURRI

L’Empoli ha dimostrato di poter sopperire alla mancanza di ben 4 titolari (convocati in Nazionale) e questo non può che far sorridere il tecnico. Quello che lo farà sorridere meno è il calo di attenzione nel finale, quando gli azzurri hanno subìto il gol di Mazzeo. Non è la prima volta, su questo si dovrà lavorare perché la Serie B non concede pause. Quasi un quinto di campionato se n’è andato, il lavoro di Vivarini procede come da tabella ed è sempre più vicino il raggiungimento di un concetto di squadra. Oggi sono i singoli a fare la differenza con le loro qualità: quando hai in squadra uno come Caputo in pratica parti da 1-0, ma il calciatore ad oggi imprescindibile secondo me è Donnarumma. Dispiace per Zajc che non ha sfruttato l’occasione, ma che ha i numeri per ben figurare. Ottimo invece l’apporto di Ninkovic, se riuscirà

a calarsi in pieno nella parte sarà un giocatore che le altre invidieranno. In conclusione: la difesa è cresciuta, l’attacco non è mai stato un problema, il centrocampo è da perfezionare. Questione di tempo. Gli ottimi risultati aiuteranno a lavorare in serenità. 

 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics