Quotidiani locali

«Ho cancellato gli errori e sono rinato» 

Marcel Buchel dopo le polemiche è tornato protagonista: «Qualcosa ho sbagliato ma ora voglio solo guardare avanti»

EMPOLI. Marcel Buchel ricomincia…da tre. Si, dai tre punti ottenuti nello strepitoso derby vinto con la Fiorentina. Ma anche dalle ultime tre partite di campionato, nelle quali è tornato ad essere protagonista e a giocare titolare. Dopo le polemiche che lo hanno riguardato, per via di vicende extracalcistiche (una presunta lite con un vicino di casa), il centrocampista del Liechtenstein ha preferito riscattarsi sul campo, più che con le parole. E questo per lui, rappresenta una sorta di nuovo inizio con la maglia azzurra.
La vittoria nel derby è stata un vero toccasana?
«Sicuramente è stata una vittoria importantissima, arrivata in un periodo difficile nel quale non riuscivamo a fare risultato. Ci dà la carica giusta per affrontare queste 6 partite che mancano alla fine, perché c’è ancora un obiettivo importante da raggiungere».
Quanto ci credevate?
«Sapevamo che vincere a Firenze sarebbe stato difficilissimo, avevamo di fronte una squadra fortissima. Però abbiamo preparato bene la partita. Abbiamo avuto qualche occasione per segnare subito, le hanno avute anche loro, però noi siamo stati sul pezzo e siamo riusciti a portare a casa il risultato».
Per lei quest’ultima parte di campionato è stata una sorta di nuovo inizio?
«Io sono sempre stato sveglio, ho soltanto aspettato la mia occasione. Quando è arrivata ho cercato di sfruttarla al meglio. Adesso però indietro non voglio più guardare, voglio solo guardare avanti».
Poche settimane fa però, è stato al centro delle polemiche. Come ha vissuto questi giorni?
«Qualcuno ha parlato a sproposito. Io in queste settimane ho preferito pensare al campo. Mi dispiace per come sono andate le cose, sicuramente potevo evitare qualcosa, ma posso assicurare che non è andata come è stato scritto. In questo senso mi sarei aspettato un po’ di protezione in più. Comunque adesso non mi importa la gente può chiacchierare quanto vuole. Per me è un episodio chiuso e non voglio più pensarci».
In campo è tornato protagonista da regista. È il ruolo che preferisce?
«Mi è sempre piaciuto, nel quale riesco a esprimermi al meglio. Adesso spero di fare qualche prestazione importante, a patto che serva a far ottenere punti alla squadra».
Con Krunic squalificato potrebbe tornare a fare l’interno…
«Non lo so quale sarà il mio ruolo domenica e non fa differenza. Saranno scelte del mister, l’importante è giocare».
Di sicuro servono punti perché la lotta salvezza è ancora apertissima...
«Non è chiusa per niente la lotta salvezza, il Crotone sta facendo ottime cose Forse, se avessimo fatto un paio di vittorie in più, saremmo già stati al sicuro. Adesso dobbiamo provare a trovare qualche
vittoria in casa, ma soprattutto a fare punti dovunque. La gara di Firenze ce lo ha dimostrato, ogni partita può essere quella buona per fare risultato».
Anche quella col Milan?
«Speriamo, noi ci proveremo. Magari facciamo una grande gara e portiamo a casa la vittoria».

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SPEDIZIONI FREE

Stampare un libro, ecco come risparmiare